Museo per la Storia di Pavia: aperture speciali per Carnevale e San Valentino

PAVIA – Il Museo per la Storia dell’Università di Pavia ha annunciato sui propri canali le nuove aperture speciali del 2022. Le sale e le collezioni saranno aperte al pubblico anche durante ogni sabato e domenica del secondo e quarto weekend del mese.

Il Museo sarà infatti aperto, con orario continuato, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 nei fine settimana indicati. L’elenco delle date è in aggiornamento su Vivere il Pavese.

Durante la prima apertura di febbraio sarà possibile usufruire di visite guidate del Museo alle ore 16.00, incluse nel prezzo del biglietto. Saranno a disposizione per domande e curiosità la direttrice Lidia Falomo nel giorno di sabato 12 e la curatrice Maria Carla Garbarino  domenica 13 febbraio.

Da sabato 26 febbraio fino alla fine di marzo sarà visitabile, nella sala Mostre Temporanee, una piccola mostra che proporrà al pubblico un percorso sulla microscopia. Strumenti del Museo per la Storia dell’Università e del Museo Camillo Golgi, insieme a immagini d’epoca e a belle cere naturalistiche, anche in prestito dal Museo Kosmos, accompagneranno i visitatori alla scoperta di momenti importanti per la storia della microscopia e di figure di spicco quali Alessandro Volta, Antonio Scarpa, Giovan Battista Amici, Camillo Golgi, Adelchi Negri e altri appartenenti alla scuola golgiana. Nel weekend 26-27 febbraio il personale del museo sarà a disposizione per visite guidate alla mostra, con inizio alle ore 16:00.

Sarà inoltre possibile festeggiare il Carnevale al museo domenica 27 febbraio. I giovani ospiti potranno impersonare scienziati settecenteschi, giocare con l’elettricità e con il vuoto, provare esperimenti che fanno rizzare i capelli, così come i coriandoli, o che fanno aumentare il volume dei marshmallow. Chi invece è attratto dai giochi di carte e di ruolo, potrà “vestire i panni” dei famosi personaggi del museo e cercare di conquistare, per vincere gli avversari, una cattedra universitaria.

Le aperture speciali del 2022 al Museo per la Storia dell’Università di Pavia

Il Museo, sito nel Cortile dei Caduti del palazzo centrale dell’Università (corso Strada Nuova, 65), espone antichi documenti che ricordano alcune fasi salienti della vita dell’Ateneo, dalla sua prima istituzione al suo rinnovamento a opera di Maria Teresa d’Austria. Sono esposti anche antichi strumenti di fisica, tra cui le brillanti invenzioni di Alessandro Volta e l’ampia collezione raccolta dai suoi successori, con alcuni pezzi unici da loro stessi ideati.

Nella sezione di medicina è invece possibile ammirare strumenti chirurgici d’epoca e bei preparati anatomici, preservati a scopo didattico dagli anatomisti pavesi; degni di nota alcuni pezzi preparati da Antonio Scarpa, tuttora noto a studenti di medicina e anatomia, così come le splendide cere anatomiche di Clemente Susini da lui acquistate. Sono anche esposte alcune lettere scritte da Albert Einstein a una vecchia conoscenza del suo periodo italiano, così come diversi oggetti legati al premio Nobel per la medicina (1906) Camillo Golgi, tra cui anche il certificato stesso dell’ambito premio.

I visitatori potranno inoltre usufruire gratuitamente delle audioguide (con cuffie personali monouso incluse) e della App a Realtà Aumentata del museo, per approfondire in autonomia argomenti e curiosità con percorsi personalizzati.

Iscriviti alla newsletter di Radio Gold Pavia per ricevere tutte le notizie direttamente nella tua casella di posta.

Ascolta Radio Gold Pavia sulle frequenze DAB+  canale 7C  a Milano e nelle province di Lodi, Monza e Brianza

Per rimanere aggiornato sulle notizie per il Tempo Libero: https://radiogold.it/news/categoria/vivere-pavese/

Al minuto 20 nelle ore dispari, il giornale radio di Vivere il Pavese

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram