adv-895
Bach in Città, i giovedì musicali de I Solisti di Pavia

PAVIA – Per la quarta volta ritorna Bach in città a Pavia, omonimo il titolo della rassegna della Fondazione I Solisti di Pavia nelle chiese e basiliche pavesi. La grande musica da camera e gli intermezzi più ricercati, con i capolavori melodici del compositore tedesco.

“Bach in città: Contrappunti, polifonie, armonie, ritmi, virtuosismi” è il titolo della serie di concerti presentata lo scorso giovedì nella sede della Fondazione Banca del Monte di Pavia, anche per quest’anno partner e sostenitrice della Fondazione i Solisti Di Pavia. I quattro concerti in programma indagheranno la vastissima produzione del compositore e consentiranno al contempo alla cittadinanza di visitare alcune chiese poco conosciute. Ad esempio la chiesa di San Luca è quella di San Francesco d’Assisi.

Grandi ospiti e programmi inediti, nell’ottobre de I Solisti di Pavia

Il comune denominatore della rassegna, uno solo: il virtuosismo strumentale. Tra i grandi ospiti di quest’anno, il maestro Marco Zoni, primo flauto dell’orchestra del Teatro alla Scala e dell’omonima filarmonica. Oltre al primo flauto dell’orchestra dell’Arena di Verona, il maestro Pier Filippo Barbano. Il consort barocco dei Solisti di Pavia sarà il sostegno musicale di ogni appuntamento; confermata anche la partecipazione dell’iconico maestro di “Bach in città”, Enrico Dindo.

“Abbiamo riproposto Bach per la grandezza artistica – dichiara il direttore artistico della rassegna, Walter Casali –  un uomo che ha fatto grande musica per l’ordinarietà, che componeva con grande naturalezza e semplicità brani indimenticabili. Bach è stato uno dei più importanti compositori, ma scriveva di getto. Tra l’altro la sua musica aveva un forte legame religioso che ben si associa al nostro desiderio di suonare nelle chiese di Pavia”. 

Dello stesso avviso Silvia Selletti, presidente di nuova nomina della Fondazione I Solisti di Pavia: “La storia, i 21 anni di attività dei Solisti, ha un significato importante e oggi possiamo pensare a un rilancio non per dovere istituzionale, ma anche grazie al supporto della Banca del Monte di Lombardia che ci ha confermato impegno e sostegno. La volontà di allargare la rete con il territorio, in primo luogo con il teatro Fraschini, con il quale c’è già una stretta collaborazione. Ma l’idea è una rete di condivisione e di percorsi che nascono dall’arte e dalla natura, con i giovani, con i tanti talenti che vivono con la musica. Con loro i Solisti ci sono e ci saranno”.

Bach in città 2022 il programma

  • giovedì 6 ottobre alla chiesa di Santa Maria del Carmine;
  • giovedì 13 ottobre alla chiesa di San Luca;
  • giovedì 19 ottobre alla chiesa dei Santi primo e Feliciano;
  • giovedì 27 ottobre la chiesa di San Francesco d’Assisi;

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21:15, a ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti.

Iscriviti alla newsletter di Radio Gold Pavia per ricevere tutte le notizie direttamente nella tua casella di posta.

Per tutte le notizie sul tempo libero aggiornate in tempo reale cliccate sulla homepage di Vivere il Pavese

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram

Al minuto 20 nelle ore dispari, il giornale radio di Vivere il Pavese

Ascolta Radio Gold Pavia in streaming o sulle frequenze – Pavia Provincia: 87.9

Leggi Anche