SERRAVALLE SCRIVIA – Da settimane erano in fibrillazione dopo la decisione della McArthurGlen di tenere aperto anche a Pasqua. Ora i lavoratori dell’Outlet di Serravalle Scrivia sono pronti a incrociare le braccia. Cgil, Cisl e Uil hanno infatti proclamato due giornate di sciopero il 15 aprile e 16 aprile. Il sabato prima di Pasqua, ha anticipato il Segretario Filcams Cgil, Fabio Favola, ci sarà anche l’annunciata manifestazione lungo la strada che porta al Centro di Serravalle.

Tutti i dettagli della mobilitazione verranno messi a punto questo lunedì sera alle 21 nella nuova assemblea con in lavoratori convocata da Cgil, Cisl e Uil al Centro Fieristico Dolci Terre di Novi.  Una sala che le tre sigle sperano di vedere di nuovo piena come in occasione dell’arrivo del Segretario Nazionale Cgil, Susanna Camusso. Un incontro che ha aumentato l’eco nazionale della protesta dei lavoratori dell’Outlet, nelle ultime settimane finiti su giornali e televisioni nazionali. “Questa vicenda – ha sottolineato il Segretario provinciale Filcams Cgil ha messo in evidenza una questione di carattere generale. In Italia ci sono migliaia di lavoratori vittime di una normativa nazionale che ha permesso la liberalizzazione selvaggia degli orari delle attività commerciali. Possiamo dire che dall’Outlet di Serravalle è partita una battaglia nazionale che punta a modificare la legge per regolamentare le aperture. L’Outlet di Serravalle ha fatto da apripista perché so che anche in altri centri commerciali ora stanno nascendo coordinamenti di lavoratori, stanchi di condizioni di lavoro che non permettono di avere una vita”.