ACQUI TERME – Martedì i Carabinieri di Acqui Terme hanno denunciato un 35enne di nazionalità turca per lesioni personali aggravate. Secondo la ricostruzione dei militari della compagnia acquese l’uomo avrebbe preso un coltello e inferto delle ferite alla gamba di un connazionale di 34anni, suo dipendente.

È stato proprio quest’ultimo ad avvertire i Carabinieri e a ricostruire i fatti: a far infuriare l’aggressore era stato il sospetto che la moglie lo tradisse col suo dipendente. Mentre si trovavano in auto il 35enne avrebbe estratto il coltello e colpito alla coscia il connazionale in più punti, per fortuna di striscio. La vittima è stata poi lasciata sulla strada, nella periferia di Acqui, in stato di shock. Poco dopo è stato proprio lui a chiamare i Carabinieri. Continua dopo il banner

adv-61

Subito sono scattare le ricerche e l’aggressore è stato rintracciato, sempre nelle vie di Acqui. Nella sua auto i Carabinieri hanno rinvenuto alcune tracce di sangue. Il coltello, però, non è stato trovato. Portato all’ospedale di Acqui, invece, il 34enne è stato dimesso con dieci giorni di prognosi.