Stazione Arquata
adv-686

ARQUATA SCRIVIA – Questo pomeriggio, alle 14, una capotreno è stata aggredita ad Arquata Scrivia mentre stava per far partire il treno Arquata-Alessandria. L’impiegata di Trenitalia ha trovato sui gradini, nei pressi del portellone del convoglio, quattro giovani, una svizzera e tre italiani. L’invito a salire o scendere, per consentire la chiusura del portellone e la regolare partenza del convoglio, ha indispettito il gruppetto, e una giovane svizzera di 18 anni ha rifilato uno schiaffo alla capotreno. Subito è intervenuta la Polfer che ha identificato i 4 giovani, tra cui un minorenne. Il treno è stato soppresso e tutti i giovani sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale mentre l’autrice dello schiaffo dovrà rispondere anche del reato di lesioni. Il fatto ha indignato anche il ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, che ha voluto esprimere solidarietà alla lavoratrice.

“Anche oggi mi arriva notizia di una nuova aggressione ad un capotreno in servizio – ha spiegato Toninelli. Condanno con fermezza questo ennesimo episodio di violenza, che assume connotati di ancora maggiore gravità trattandosi di una capotreno donna, che stava solamente chiedendo il rispetto degli spazi comuni del treno si cui era in servizio. Voglio rassicurare lei e tutte le sue colleghe e colleghi, che stiamo lavorando per aumentare la sicurezza sui treni, per fare in modo che non si debbano più registrare episodi simili. Alla capotreno aggredita va tutta la mia solidarietà, personale e istituzionale, e i più sentiti auguri di pronta guarigione”.