turismo_accessibile
adv-756

ALESSANDRIA – Aumentare gli accessi turistici senza particolari spese. Il segreto è implementare l’accessibilità delle strutture ricettive per le persone con disabilità. Ad Alessandria il consigliere Paolo Berta, da sempre vicino a chi è in difficoltà, ha promosso questa battaglia. Il presidente dell’associazione Idea ha proposto una convenzione tra gli alberghi e alcune ortopedie cittadine, secondo lui già disponibili ad affittare a soli 30 euro un sollevatore per gli alberghi che dovessero ospitare un turista in carrozzina. “Per la nostra città non sarebbe un costo, ma un beneficio” le parole di Berta.

L’associazione Idea si metterebbe a disposizione per verificare i requisiti delle camere e il corretto funzionamento del macchinario, oltre a garantire l’uso del proprio pulmino attrezzato per il trasporto.

Il consigliere Paolo Berta ha anche suggerito un altro strumento utile: l’applicazione Wheelmap, in grado di indicare i luoghi pubblici e privati aperti al pubblico, i posteggi e i servizi igienici accessibili.

adv-339

“Purtroppo ad Alessandria si fa molta fatica a trovare un servizio igienico pubblico facilmente accessibile” l’amara constatazione di Paolo Berta.

E anche per gli edifici di culto viene spesso riscontrata la presenza di una barriera architettonica, come uno o più scalini all’ingresso. “Un’altra convenzione che propongo è quella col corso di falegnameria del carcere che potrebbe produrre gli scivoli”.

Quella del turismo accessibile, secondo il consigliere, è un’opportunità che il Comune di Alessandria dovrebbe cogliere. “In Italia le persone interessate a spostarsi sono circa 9,9 milioni di persone, in Europa 127 milioni ha detto Berta “e ricordiamoci che viaggiano insieme ad almeno un’altra persona che li assiste, se non due. Hanno una capacità di spesa medio-alta, circa 120 euro al giorno oltre al pernottamento. Il turismo accessibile potrebbe comportare un incremento dei fatturati per le imprese fino al 15%”.

adv-1

Nelle scorse settimane Berta ha invocato anche la convocazione di una Commissione consiliare dedicata all’argomento, con invitati Confesercenti, Ascom Confcommercio, i rappresentanti degli alberghi e delle associazioni a sostegno delle persone con disabilità. L’assessore al Commercio Mattia Roggero ha sottolineato la sua piena disponibilità ad affrontare l’argomento.