ASTI – Una piccola città con un grande respiro culturale e teatrale. Non è ancora iniziato il Festival Asti Teatro 41, che si terrà dal 20 giugno al 1^ luglio, dopo le anteprime di sabato 15 e domenica 16 giugno (qui tutto sulle anteprime), e già si apre la campagna abbonamenti per la Stagione 2019/2020 del Teatro Alfieri di Asti, realizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo. Dal 18 giugno sarà infatti possibile rinnovare l’abbonamento, scegliendo tra proposte di prosa, musica e danza di altissima qualità.

Il cartellone di quest’anno è più forte che mai – dichiarano Maurizio Rasero, Sindaco di Asti, e Gianfranco Imerito, Assessore alla Cultura e, partendo con molto anticipo con la promozione, siamo certi di migliorare i risultati già eccezionali degli ultimi anni. Dare visibilità alla stagione del Teatro Alfieri durante altre manifestazioni come AstiTeatro, AstiMusica e il Palio rientra anche in una strategia turistica che mette al centro la città e le sue attività”.

Il cartellone, curato dal direttore artistico Mario Nosengo e dal dirigente Gianluigi Porro, comprende 23 spettacoli con il meglio della prosa contemporanea e della musica, oltre al mix di generi della sezione Altri Percorsi. Completano il calendario 2 appuntamenti della sezione Asti Opera & Ballet e 8 speciali eventi fuori abbonamento.

adv-70

La stagione si apre con la prosa giovedì 24 ottobre con “La cena dei cretini”, irresistibile commedia di Francis Veber, con protagonisti Nino Formicola e Max Pisu. Domenica 27 ottobre primo appuntamento fuori abbonamento con Federico Buffa, noto giornalista sportivo e storyteller, che con Il rigore che non c’era accompagnerà il pubblico in un viaggio surreale tra le vite di personalità sportive, politiche e musicali. Domenica 3 novembre alle 17, sempre fuori abbonamento, Il volo di Leonardo, musical scritto e diretto da Michele Visone e dedicato al genio di Leonardo Da Vinci, mentre domenica 10 novembre alle 17 la stagione si sposta allo Spazio Kor per Conquensis Messe, concerto fuori abbonamento, composto da Lamberto Curtoni per coro e violoncello, con il coro Ensemble Simone Molinaro e al violoncello Claudio Pasceri. Martedì 12 novembre per la prosa Alessandro Preziosi sarà protagonista di “Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco”, un ritratto allucinato del pittore durante il suo ricovero in manicomio, mentre venerdì 15 novembre, fuori abbonamento, torna a grande richiesta “A Christmas Carol”, il musical della Compagnia BIT che porta in scena la magia del Canto di Natale di Dickens. Mercoledì 20 novembre appuntamento con Parole d’Artista e “La donna leopardo”, spettacolo diretto da Michela Cescon e tratto dal romanzo postumo di Alberto Moravia, al quale seguirà sabato 23 novembre lo spettacolo fuori abbonamento “La macchina della felicità” con Flavio Insinna, dove il popolare attore sarà accompagnato da una piccola orchestra per una serata di comicità, racconti e canzoni. 

Giovedì 5 dicembre la stagione torna allo Spazio Kor per “Fausto Coppi. L’affollata solitudine del campione” dello scrittore e drammaturgo Gian Luca Favetto, inserito nella sezione Altri Percorsi, che lo vedrà in scena con l’attore Michele Maccagno e il musicista Fabio Barovero per raccontare in parole e musica il grande campione, mentre mercoledì 11 dicembre appuntamento di prosa con Jurij Ferrini ne “I due gemelli veneziani”, commedia di Goldoni con drammaturgia di Natalino Balasso. Martedì 17 dicembre consueto appuntamento musicale con il concerto Gospel: in scena Dexter Walker & Zion Movement, eccezionale corale di Chicago vincitrice di numerosi premi; mercoledì 18 dicembre fuori abbonamento tornano I Legnanesi con un nuovo divertente spettacolo, mentre venerdì 20 dicembre per la prosa arriva Filippo Timi con “Skianto”, a metà fra racconto autobiografico e sogno visionario.

Il 2020 si apre martedì 7 gennaio con un nuovo appuntamento di Altri Percorsi, “Perlasca, il coraggio di dire no”, di e con Alessandro Albertin, il racconto travolgente e commovente di Giorgio Perlasca che nel 1944 salvò la vita a oltre cinquemila persone; domenica 12 gennaio attesissimo appuntamento con la prosa e “After Miss Julie”, con Gabriella Pession e Lino Guanciale, riscrittura del classico La signorina Giulia di August Strindberg. Venerdì 17 gennaio per Altri Percorsi Andrea Bosca sarà il protagonista de “La luna e i falò”, una nuova produzione tratta dall’opera di Cesare Pavese, alla quale seguirà mercoledì 22 gennaio fuori abbonamento “Perfetta”, divertente monologo di Geppi Cucciari, una sorta di “Giorno della marmotta” al femminile dove una donna si imbatte in giorni sempre uguali. Sabato 25 gennaio per la sezione prosa Milena Vukotic e Maximilian Nisi saranno i protagonisti di “Un autunno di fuoco”, dove si mescolano commedia surreale e registri introspettivi, al quale seguirà martedì 4 febbraio, sempre per la prosa, “Molière/Il Misantropo”, commedia di Molière riletta da Valter Malosti, affiancato in scena da Anna Della Rosa, ammirata anche al cinema nel film premio Oscar La grande bellezza di Paolo Sorrentino, Sara Bertelà, Edoardo Ribatto, Roberta Lanave, e Paolo Giangrasso.

adv-34

Giovedì 13 febbraio ancora grande prosa con Nancy Brilli in “A che servono gli uomini?”, commedia musicale di Iaia Fiastri diretta da Lina Wertmuller (fresca di Oscar alla carriera), con musiche di Giorgio Gaber, mentre sabato 15 febbraio concerto del Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino diretto da Claudio Fenoglio, con il Luigi Martinale Trio, in collaborazione con il Circolo Filarmonico Astigiano. Domenica 23 febbraio ancora grande prosa con Leo Gullotta in “Bartleby lo scrivano”, liberamente ispirato allo straordinario romanzo di Herman Melville, mentre venerdì 28 febbraio appuntamento per gli appassionati della musica e del ballo con “Tango Fatal”, dove i ballerini della Tango Company saranno affiancati dall’orchestra Corazon de Tango per una serata di contagioso folklore argentino.

Martedì 3 marzo per Altri Percorsi Ascanio Celestini sarà protagonista di “Barzellette”, che prende spunto dal suo omonimo libro, che ha raccolto e reinventato barzellette provenienti da ogni parte del mondo; martedì 10 marzo e domenica 5 aprile andranno in scena in due parti i Concerti Brandeburghesi di Bach, a cura di Melos Filarmonica (la seconda parte di domenica 5 aprile sarà eccezionalmente alle ore 17), mentre giovedì 12 marzo la MM Contemporary Dance Company presenterà la sua nuova creazione “Gershwin Suite/Schubert Frames” con coreografie di Michele Merola ed Enrico Morelli. Martedì 24 marzo Altri Percorsi offrirà un’inedita Fiona May, affiancata da Luisa Cattaneo, da campionessa mondiale ad attrice per “Maratona di New York”, mentre mercoledì 1 aprile fuori abbonamento torna Vittorio Sgarbi con “Raffaello”, spettacolo multimediale dedicato a uno dei più grandi artisti di tutti i tempi.

Sabato 4 aprile ultimo appuntamento con la prosa con la divertente commedia “La casa di famiglia” con Simone Montedoro, Luca Angeletti, Toni Fornari e Laura Ruocco. A chiudere la stagione sabato 16 maggio l’inedito incontro tra l’Orchestra Sinfonica di Asti e l’Accademia della Voce del Piemonte per l’opera “La Bohème” di Puccini.

Per il 2019 confermati anche i due appuntamenti con Asti Opera & Ballet: domenica 17 novembre alle 17,30 l’opera Madama Butterfly e domenica 15 dicembre alle 17,30 il balletto Lo Schiaccianoci.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 e si terranno al Teatro Alfieri, tranne dove diversamente indicato.

Gli abbonamenti si potranno rinnovare dal prossimo 18 giugno.

Per informazioni: 0141399057/399040, Biglietteria Teatro Alfieri, Via al Teatro 2, aperta dal martedì al venerdì (esclusi i giorni festivi) con orario 10,30-16,30.

www.comune.asti.it

www.facebook.com/teatroalfieriasti

www.twitter.com/teatroalfieri

www.instagram.com/teatroalfieriasti