ASTI – Primo fine settimana per Asti Teatro 41, il festival teatrale diretto da Emiliano Bronzino che, dopo la quarantesima e quindi storica edizione dello scorso anno, ricomincia da quaranta + uno, con oltre 40 spettacoli in 10 giorni (fino al 1^ luglio), 8 prime nazionali e numerose prime regionali, oltre a performance di attori e drammaturghi emergenti ed espressioni di artisti astigiani. La dimensione globale e di piazza che fa di Asti Teatro una realtà compenetrata al tessuto urbano si esprime, in questa edizione, anche con il circo, nella versione di MagdaClan Circus, una delle più affermate compagnie italiane di circo contemporaneo. Lo chapiteau di Magdaclan sarà in Piazza San Giuseppe sino al 25 giugno alle 21.30 con il nuovo spettacolo Emisfero, un omaggio all’uomo, al suo incredibile meccanismo e alla vita, tra immaginario favolistico circense e linguaggio poetico e innovativo.

Il 21 e 22 giugno, nei principali cortili del centro storico, la città diventerà teatro con la decima edizione di Scintille, il concorso nazionale che mira ad individuare nuove proposte teatrali, promosso dal Teatro Alfieri di Asti, in collaborazione con Tieffe Teatro Milano e la Fondazione Piemonte dal Vivo. Le otto compagnie, selezionate selezionate da una giuria di esperti e operatori del settore tra le proposte arrivate da tutta Italia, presenteranno nei cortili del centro storico un assaggio di 20 minuti del proprio spettacolo, a ingresso libero, ripetuto per tre volte nell’arco della serata. Al vincitore un premio di produzione e la possibilità di far circuitare lo spettacolo. Questo il programma di Scintille:

Venerdì 21 giugno:

Compagnia Flavia Ripa “Attilio” (Milano), Cortile Leva, via San Martino 7, orari 21,45 – 22,45 – 23,45;

Compagnia Gli Artimanti “Carlotta e il giovane Werter” (Milano), Cà del Miclass via San Martino 26, orari 22 – 23 – 24;

Compagnia Caterpillar “A braccia aperte” (Milano), Cortile Cotti Ceres via Quintino Sella (palazzo Gazzelli), orari 22,15 – 23,15 – 24,15;

Compagnie Coperte strette “Tre sorelle: una grammatica essenziale” (Milano), Cascina del racconto via Bonzanigo, 46, orari 22,30 – 23,30  24,30.

Sabato 22 giugno:

Compagnia Bimbos factory “Pramkicker” (Roma), Cortile Leva, via San Martino 7,  orari 21,45 – 22,45 – 23,45;

Fenice teatri-g273 produzioni “La stanza dei giochi” (Palermo), Cà del Miclass via San Martino 26, orari 22 – 23 – 24;

Associazione culturale Thè a tré “A titolo precario” (Torino), Cortile Cotti Ceres, via Quintino Sella (palazzo Gazzelli), orari 22,15 – 23,15 – 24,15;

Compagnia Talia’s machine “Hot – chiamate in attesa” (Milano), Cascina del racconto, via Bonzanigo, 46, orari 22,30 – 23,30  24,30.

Asti Teatro41 entra nel vivo domenica 23 giugno: alle 17 allo Spazio Kor il sipario si alza su “Hans e Gret”, spettacolo della Fondazione TRG Onlus scritto e diretto da Emma Dante, con Manuela Boncaldo, Salvatore Cannova, Clara De Rose e Lorenzo Randazzo. Emma Dante, autrice e regista palermitana tra i migliori talenti della scena contemporanea, con questa favola esplora il tema della famiglia e dell’abbandono attraverso una poetica di tensione e follia, nella quale non manca una punta di umorismo.

Alle 19 alla Chiesa del Gesù “Happy Hour” di Cristian Ceresoli con Silvia Gallerano e Stefano Cenci.  Dopo aver vinto numerosi premi, tra cui l’oscar del teatro europeo al Fringe Festival di Edimburgo, e registrato un grande successo di pubblico e critica in tutto il mondo con “La Merda”, Cristian Ceresoli presenta una sua nuova scrittura, lisergica e rock, dove Silvia Gallerano, già osannata interprete de “La Merda”, incarna la piccola Ado, una ragazzina affamata d’amore, mentre Stefano Cenci, interprete unico e potente, è suo fratello Kerfuffle. La regia è affidata alla sensibilità di Simon Boberg, regista danese di fama internazionale.

Alle 21 al Teatro Alfieri grande attesa per “Il sistema periodico”, con protagonista Luigi Lo Cascio (noto per le magistrali interpretazioni in film come “I cento passi” e “La meglio gioventù”), diretto da Valter Malosti, una produzione TPE dall’opera omonima di Primo Levi, testo a cura di Domenico Scarpa. Il sistema periodico è un punto dove si concentra tutta l’opera dello scrittore e tutta la sua biografia intellettuale. Le ventuno storie brevi che compongono il libro sono intitolate ciascuna a un elemento chimico, da Argon a Carbonio. È l’autobiografia di un chimico, o per meglio dire la storia di una passione e delle sue radici: fin dagli anni dell’università, fin da prima di Auschwitz, Levi ebbe il desiderio di raccontare la storia di un atomo di carbonio. Oggi, ascoltare uno dopo l’altro sulla scena quei ventuno racconti, ventuno giornate come in un decameron abbreviato, sarà una movimentata e sorprendente avventura.

Ma Asti Teatro si svolge anche alla Cascina del Racconto, dove ogni sera trovano spazio le realtà locali in un cartellone dedicato alla città. Il 23 giugno alle 22 (ingresso libero) la Cascina del Racconto sarà la cornice de Le Antigoni.

Lo spettacolo è il frutto del laboratorio “Teatro dei Conflitti” realizzato nell’ambito del progetto PON dell’I.I.S “V. Alfieri” di Asti , ”Inclusione sociale e lotta al disagio”, con gli allievi del Liceo Artistico “B.Alfieri” e dell’ I.P.S.S.C. “Q.Sella”. Il testo è una rielaborazione dell’Antigone nelle versioni di Sofocle e di Jean Anouhil e tratta il tema della presa di posizione contro una legge dello Stato ritenuta ingiusta, in nome di leggi non scritte, superiori a quelle degli uomini. Le Antigoni sono tante, sono donne e uomini, ragazze e ragazzi, sono quelli che d’improvviso, inaspettatamente, compiono un gesto, dopo il quale la vita di tutti non sarà più quella di prima. Con Flavio Annaloro, Gaia Becchio, Marta Delle Piane, Gabriele Cico, Nicolò Enrico, Andrea Pellegrino, Orazio Sciacchitano. Regia: Aldo Delaude Responsabili del progetto: Aldo Delaude e Monica Gatti

Il biglietto di tutti gli spettacoli (dove non specificato ingresso libero) è 10 euro intero 7 euro ridotto per abbonati Teatro Alfieri e over 65. 5 euro ridotto studenti under 25 e abbonati Festival delle Colline

Biglietti MadgaClan Circo: 15 euro, 12 euro ridotto, 8 euro bambini under 12 (prenotazione 338983247)

Qui tutto il programma di Asti Teatro 41