Leonardo Casale
adv-565

CASALE MONFERRATO – In questi giorni si parla spesso di pulizia a Casale Monferrato. Il nuovo sindaco, Federico Riboldi, intende metterla a posto entro 100 giorni e per riuscire nel suo intento sta chiedendo aiuto anche a diversi volontari, ma le buone notizie ora arrivano anche dalle nuove leve come Leonardo, bambino di 4 anni e mezzo, una piccola speranza per una città migliore. Una bella storia che la mamma, Serena Spigardi, ha voluto raccontare per alimentare una coscienza ambientale più forte e contagiosa. Leonardo infatti ha impugnato una paletta e ha cominciato a buttare via la spazzatura incontrata nei giardini della stazione, l’area giochi da lui preferita. Così una bottiglietta, alcune cartacce e altri rifiuti sono finiti nella spazzatura per mano di un bimbo, un’azione compiuta con naturalezza e spontaneità e un gesto violentemente gentile che dovrebbe insegnare tanto.

“Un pomeriggio – ha raccontato la mamma – siamo andati al parco giochi con una palettina da spiaggia e lui ha notato i rifiuti per terra e quindi ha cominciato a raccogliere le cartacce e a smaltirle. Per lui è stato un gioco ma in realtà è stato molto di più, un bel gesto che io ho voluto postare su facebook per far capire l’importanza di una maggiore responsabilità verso ciò che ci circonda. Loro, i giovani, rappresentano il nostro futuro”.

Da mamma Serena infatti ha a cuore il futuro dei giovani. Così, quando ha visto Leonardo smaltire i rifiuti, ha allargato il sorriso apprezzando quella “bella idea, anche perché sarebbe bello che anche gli adulti prendessero esempio da quel gesto. Avere più esempi di quel tipo sarebbe la cosa ideale“. Il piccolo Leonardo ha quindi compiuto il suo lavoro tra gli occhi straniti delle persone presenti nel parco e inconsapevolmente ha lanciato un messaggio a una città “che comunque sta dimostrando di avere a cuore l’ambiente come dimostrato dalle ultime iniziative della nuova amministrazione”. Una paletta non solleverà il mondo ma sapere che un bambino la usa già a 4 anni e mezzo per migliorare il mondo è qualcosa che fa ben sperare. Un gesto di gentilezza piccolo ma altrettanto grandioso “anche perché Casale è una bellissima città ma noi cittadini, me compresa, spesso non la rispettiamo come merita“.

adv-300