adv-979

ALESSANDRIA – La stagione MARTE del Teatro San Francesco, diretta e organizzata dalla Compagnia Stregatti, è un appuntamento fisso per i numerosi spettatori che la affollano ad ogni edizione ed è sempre una sorpresa scoprire il sottotitolo che la ispira. Come ogni anno, il cartellone ha un titolo che esprime una liaison tra gli spettacoli scelti e in questo caso il fil rouge è “NODI”, ovvero “tanti spettacoli diversi con suggestioni culturali differenti che vanno a comporre un mosaico variegato ma coerente”, come si legge nella presentazione ufficiale, dunque NODI per un Teatro che rispetta la sua funzione primaria, ovvero unire le differenze, includere e mai escludere, emozionare e soddisfare la curiosità del nostro pubblico”.

Sono nodi che vanno a comprendere pièce classiche, nuove produzioni, nouveau cirque e musica, nella forma del blues di Gigi Giancursi e Umberto Poli. Non si possono non citare protagonisti come l’attore e conduttore radiofonico Matteo Caccia, Giovanni Mongiano (in “Il fu Mattia Pascal”), Anna Mazzamauro (con Cristina Bugatty in “Belvedere”), Greg (in un divertente monologo tratto dal suo omonimo libro Aggregazioni). E poi un grande omaggio del Teatro Stabile di Torino a Fausto Coppi, due comici giocolieri del Cirque du Soleil,  fino alla nota autrice Chiara Gamberale, che si cimenta con il mondo teatrale. Come sempre, non mancheranno gli spettacoli della Compagnia Stregatti con la replica di Spoglie, tratto da Euripide, e altri due nuovi lavori. Qui tutto il programma di MARTE/NODI

NODI inizia venerdì 20, alle 21 al Teatro San Francesco, con “La piena. Il meccanico dei narcos”, il racconto dal vivo di una delle storie più incredibili di crimine e narcotraffico. Sul palco Matteo Caccia, attore, autore e conduttore radiofonico (voce di Amnèsia  e di Pascal su Radio 2 e di Linee d’ombra su Radio 24), racconta con Francesco Bono la storia vera di Gianfranco Franciosi, protagonista de La piena, il racconto di 10 puntate uscito a novembre per Audible. Gianfranco Franciosi, un meccanico nautico di un piccolo paese sul confine tra la Liguria e la Toscana, si è ritrovato a fare l’infiltrato in un’organizzazione di narcotrafficanti, per permettere alla polizia di tre stati di effettuare il più importante sequestro di cocaina della storia europea. La narrazione ripercorre le tappe della prima puntata con il supporto della musica originale, composta e suonata live da Luca Micheli, e le voci dei protagonisti registrate nell’arco di 6 mesi di lavoro sul campo.

adv-853

A seguire breve presentazione della Stagione Teatrale Marte Nodi 2019\20

Lo spettacolo è fuori abbonamento e i biglietti costano 10 euro posto unico (prezzo speciale studenti e scuole 8).

adv-619