alberi tagliati
adv-555

ALESSANDRIA – Da mercoledì ai Giardini Pubblici davanti alla stazione di Alessandria inizieranno i lavori di abbattimento di dieci piante. Il provvedimento è stato deciso dall’amministrazione dopo le verifiche strumentali sulla condizione degli alberi, avviate in seguito al crollo di un platano sempre ai Giardini Pubblici avvenuto lo scorso 26 aprile, a pochi metri dagli stand di Platea Cibis.

Dalle analisi di quell’albero e di tutte le altre piante della zona è emersa la presenza di un fungo che ha intaccato il legno dall’interno. Per questo è stato deciso di abbattere dieci piante, ormai ammalorate: otto platani (due dei quali già secchi) e due bagolari.

L’amministrazione ha ordinato la verifica di altre 41 piante in città, tra cui anche il platano di Napoleone. Per lo stesso motivo, quindi, anche due ippocastani all’interno della Caserma Valfrè saranno abbattuti.

adv-44

A breve partirà poi una seconda fase del processo di analisi: le piante saranno sottoposte a una prova di trazione per verificare la loro stabilità.

“L’obiettivo primario è la sicurezza dei nostri concittadini” ha sottolineato a Radio Gold l’assessore al Verde Pubblico Giovanni Barosini “l’albero caduto lo scorso 26 aprile non presentava all’apparenza delle problematiche. Sono state necessarie delle analisi per capire il problema che ha colpito anche questi altri 12 esemplari, 10 ai giardini e 2 alla Caserma Valfrè, per i quali non si può fare nulla. Per il resto faremo il possibile per salvare le altre piante e evitare il loro abbattimento. Ogni sforzo sarà poi proteso per nuove piantumazioni nel prossimo futuro. Ripeto: la salute degli alessandrini resta comunque la nostra priorità”.

adv-20