Coronavirus: ecco come lavarsi correttamente le mani

PIEMONTE – Il coronavirus può vivere sugli oggetti inanimati sino a nove giorni. Questo l’allarme lanciato dall’Organizazione mondiale della sanità dopo che gli studi hanno evidenziato come il virus sia trasmissibile non solo da uomo a uomo ma anche toccando oggetti contaminati. La difesa migliore rimane quella di lavarsi sovente le mani. Sì, ma in che modo?

Bisogna sapere che le mani sono un ricettacolo di germi. Una piccola percentuale è rappresentata da microrganismi non patogeni, che risiedono normalmente sulla cute senza creare danni. A questi, però, possono aggiungersi virus e batteri. Lavarsi le mani diventa quindi la nostra difesa principe. Per prima cosa è necessario sciacquarle per poi applicare una quantità di sapone sufficiente per coprire tutta la loro superficie. A questo punto bisogna iniziare a sfregare le mani intrecciando le dita tra loro e viceversa frizionando bene palmo e dorso. Si può ora risciacquare le mani con l’acqua corrente e asciugarle accuratamente con una salvietta monouso.