Coronavirus: ecco i comportamenti corretti da seguire

PIEMONTE – Il coronavirus sta tenendo in apprensione l’Italia. L’epidemia, scoppiata a Wuhan in Cina sul finire del 2019, è un nuovo ceppo virale che non era mai stato identificato nell’uomo. Il suo nome scientifico è SARS-CoV-2, mentre la malattia respiratoria che provoca ha preso il nome di Covid-19.

adv-149

I sintomi sono molto simili a quelli dell’influenza. Il nuovo coronavirus può causare raffreddore, mal di gola, tosse e febbre. In alcuni casi, invece, può avere sintomi più gravi come polmonite e difficoltà respiratorie. I soggetti più a rischio, come succede per qualsiasi malattia, sono gli anziani, gli immunodepressi o coloro che hanno patologie pregresse. Nel caso di sintomi sospetti è attivo per ogni tipo di informazione generale il 1500, il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.

Le regole da seguire, come riporta il sito del Ministero della Salute, sono quelle di una igiene accurata. Il lavaggio accurato e la disinfezione delle mani sono importanti per prevenire l’infezione. I disinfettanti per mani a base di alcool devono avere una concentrazione di alcool di almeno il 60%. Secondo le ultime informazioni diffuse dall’Oms si ritiene che il virus possa sopravvivere alcune ore sulle superfici inanimate. L’utilizzo di semplici disinfettanti è in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di infettare le persone. Anche in questo caso bisogna utilizzare prodotti contenenti alcol (etanolo) al 75% o a base di cloro all’1% (candeggina).

adv-298

Per la propria sicurezza bisogna mantenere almeno un metro di distanza dalle altre persone, in particolare quando tossiscono o starnutiscono o se hanno la febbre. Il virus è contenuto nelle goccioline di saliva e può essere trasmesso col respiro a distanza ravvicinata. Importante evitare di toccarti occhi, naso e bocca con le mani se presenti febbre, tosse o difficoltà respiratorie.