Calciatore positivo al coronavirus: alcuni dipendenti hotel di Alessandria in isolamento
adv-797

ALESSANDRIA – Alcuni dipendenti dell’Hotel Al Mulino di San Michele ad Alessandria si trovano da qualche ora in isolamento fiduciario. La misura è stata decisa dalla Regione dopo la positività al coronavirus di un giocatore della Pianese che lo scorso fine settimana ha soggiornato nella struttura alberghiera, in occasione della partita di Lega Pro tra la formazione toscana e la Juventus Under 23. Intanto l’albergo è stato chiuso per poter avviare le operazioni di sanificazione dei locali. 

Le persone in isolamento sarebbero 4 o 5 e sono tutti quei dipendenti dell’hotel di turno sabato e domenica scorsi.

Ora tutta l’attenzione si concentra sull’Istituto Spallanzani di Roma, che dovrà convalidare o no la prima positività al tampone del calciatore della Pianese. In caso di conferma per i dipendenti dell’hotel sarà avviata la quarantena.

Nel frattempo i tecnici della Regione hanno avviato una indagine epidemiologica per ricostruire i movimenti del calciatore della Pianese e risalire a quelle persone che sono eventualmente entrate in contatto con lui.

Da ulteriori indagini è emerso che il calciatore ha cenato il sabato sera in hotel coi compagni e, alla domenica, ha pranzato in un tavolo a parte, sempre in hotel. Rispetto a quanto era emerso nelle scorse ore, inoltre, sembra che, una volta terminata la partita, il giocatore sia poi tornato in Toscana in pullman con la squadra. In un primo momento, invece, era emerso che era tornato nella sua casa in provincia di Siena autonomamente, in treno. Confermato, invece, il fatto che il giocatore non si sia recato allo stadio Moccagatta ad assistere al match contro la Juventus Under 23.

In parallelo sono state segnalate alle rispettive Asl di competenza i nomi delle 48 persone che, Pianese a parte, hanno soggiornato all’Hotel Al Mulino sabato e domenica scorsi.

Foto di Engin_Akyurt da Pixabay