Alberto Maffiotti Arpa
adv-799

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Rispetto alla notizia pubblicata lo scorso giovedì in merito al ritrovamento nelle acque superficiali del tratto veneto del Po di nuove sostanze perfluorate, il direttore di Arpa Alessandria, Alberto Maffiotti, ha rassicurato sul fatto che anche nel nostro territorio stanno avvenendo gli stessi controlli, da diverso tempo.

Abbiamo svolto l’ultima indagine qui circa due settimane fa. Anche noi analizziamo torrenti e fiumi come, ad esempio Tanaro e Bormida, a Spinetta. L’aspetto positivo è che non abbiamo riscontrato la presenza di perfluorati nelle acque potabili degli acquedotti, questo rappresenta una grossa differenza tra noi e il Veneto: si trovano invece nelle acque superficiali o di falda”.

“Queste analisi avvengono una volta al mese per un fiume e una ogni mesi per le acque di falda ha concluso il direttore Maffiotti “il Veneto ha fissato dei parametri differenti rispetto ai nostri. Ci aspettiamo maggiore chiarezza dal punto di vista legislativo. Anche in Piemonte ci sono proposte a livello regionale articolate e in sintonia con tempistiche simili alle Autorizzazioni Integrate Ambientali. Noi agiamo in un settore dove non ci sono regole così chiare e non così applicabili tout court a uno scarico, visto il rischio concreto di un successivo ricorso al Tar”.

adv-157

“In ogni caso monitoriamo per scoprire eventuali situazioni nuove rispetto al panorama che conosciamo, che possano mettere in crisi dal punto di vista ambientale e sanitario”. 

Intervista completa al direttore Arpa Alessandria Alberto Maffiotti

adv-825