adv-696

NOVI LIGURE – Nei gironi scorsi il Gruppo Consiliare dei Democratici per Novi aveva sottolineato i grossi problemi che l’emergenza sanitaria aveva portato all’economica cittadini messa più che mai in crisi. Una situazione drammatica che accomuna Novi Ligure a molte altre città. In questo scenario il Comune ha voluto replicare spiegano la situazione che si respira nel distretto novese:

Intanto un’osservazione: il Consorzio dei Servizi alla Persona ha dichiarato che la platea di coloro che hanno ricevuto i buoni spesa riguarda il 95%, anziché l’85% dei nuovi poveri, avvalorando ancor maggiormente la gravità della crisi.

Poi che la necessità di nuovi fondi è già stata evidenziata agli Enti Erogatori (Ministero dell’Interno e Protezione Civile) con richiesta inviata dal Sindaco in data 30 aprile, tutt’ora priva di riscontro e questo vale anche per la preoccupazione esternata dal gruppo consiliare perché, avendo fatto parte della passata amministrazione, qualche componente dello stesso gruppo conosce bene quali potranno essere le risorse del bilancio della Città da destinare a tali iniziative.

adv-681

Infine, a chi ha voluto ascoltare, non saranno senz’altro sfuggiti i resoconti del Sindaco circa le risposte pervenute dalle Associazioni invitate a collaborare con soluzioni propositive in merito all’emergenza Covid-19, cioè il nulla“.