adv-957

VILLANOVA D’ASTI – Alle 21 di mercoledì 3 giugno alla azienda Bcube di Villanova d’Asti verranno accesi nei piazzali 210 lumini, a simboleggiare gli altrettanti posti di lavoro a rischio. Lo hanno stabilito i dipendenti lo scorso venerdì in assemblea dopo il confronto tra i vertici della azienda e Fca.

L’appalto di Fca con Bcube scadrà il 30 giugno e, nelle scorse settimane quest’ultima aveva evidenziato le proprie difficoltà ad avere un’interlocuzione con Fca rispetto all’appalto per la gestione logistica di alcuni prodotti del gruppo italo-statunitense con sede legale e fiscale in Olanda.

Per questo è subito intervenuta la Cgil: “Abbiamo immediatamente attivato i canali istituzionali necessari, che hanno prodotto l’incontro ufficiale di giovedì in Prefettura. In quella sede, Bcube ci ha informato di aver ricevuto un’offerta da Fca che non ritiene percorribile per la durata, un anno, né tantomeno per la sostenibilità economica. Bcube ha dunque, formulato a Fca una controproposta”.

adv-366

Il sindacato ha espresso una “fortissima preoccupazione per l’ormai imminente scadenza dell’appalto con Fca, che determinerà l’esubero di 210 posti di lavoro, manifestando il rischio reale di mettere a repentaglio il futuro produttivo dell’intero sito di Villanova d’Asti, stabilimento che, tra lavoratori diretti ed indiretti, occupa circa 380 persone. La mobilitazione proseguirà nelle prossime settimane con altre manifestazioni e iniziative, compresa la mobilitazione dei lavoratori, per garantire la sopravvivenza del sito e dei posti di lavoro”.