I Carabinieri sequestrano 5 kg di hashish del valore di 50 mila euro

AGGIORNAMENTO:  Il maxi sequestro da parte dei Carabinieri di Novi Ligure  di 50 panetti di hashish da un etto ciascuno, del valore di circa 50 mila euro, potrebbe portare a nuovi risvolti nelle indagini. Durante le perquisizioni nelle abitazioni novesi dei due spacciatori arrestati, Rachid Madad di 31 anni  e il 25enne Abdenabi El Maimani, entrambi di nazionalità marocchina, i militari hanno infatti ritrovato anche alcuni taccuini dove i due uomini annotavano i nominativi dei clienti e le quantità di droga vendute. Una sorta di “quaderno contabile” che potrebbe consentire agli inquirenti di aggiungere altri importanti tasselli alle indagini. Nel frattempo, Rachid Madad e Abdenabi El Maimani restano in carcere ad Alessandria a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, accusa cui si somma per Madad anche quella di resistenza e violenza a pubblico ufficiale per aver preso a calci e pugni i Carabinieri pur di sfuggire alla cattura e “salvare” l’ingente quantitativo di droga destinata al mercato novese, probabilmente arrivata dalla Spagna e prima ancora dal Marocco. 

NOVI LIGURE – Nuovo importante sequestro di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri di Novi Ligure. I militari domenica hanno infatti recuperato ben 5 chilogrammi di hashish del valore complessivo di 50 mila euro. La droga era pronta a essere piazzata da due cittadini marocchini residenti a Novi e già noti alle Forze dell’ordine. I due, intercettati  dai militari in autostrada, non hanno esitato ad abbandonare l’auto in mezzo alla strada e provare a scappare a piedi pur di non perdere il prezioso e illecito pacchetto. Comunque bloccati i due uomini hanno anche cercato di sfuggire all’arresto cominciando a tirare calci e pugni all’indirizzo dei militari, rimediando così tra le accuse anche quella di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

 

adv-404