Volontari Casale
adv-142

ALESSANDRIA – Quaranta giovani volontari saranno impiegati per un anno nel Servizio Civile Universale presso il Comune di Alessandria. Opereranno in diverse strutture della città e quindi forniranno un contributo alla comunità. Nove i diversi progetti che li vedranno protagonisti:
Libri in città
Lettori speciali in carcere, in ospedale, negli  ambulatori che si svolgerà presso la Biblioteca Civica ‘Francesca Calvo’ con impiego di 4 volontari;
Una comunità educante
Il progetto sarà ripartito su tre sedi diverse: Ludoteca “C’è sole e luna” con sede in via Verona 103 che vedrà l’impiego di 4 volontari; – ReMix “Centro di riuso creativo” con sede in viaPietro Nenni 72 che impiegherà 2 volontari  –  Centro Gioco Bianconiglio con sede in via Gambalera, 74 che impiegherà 4 volontari;
Un Museo in rosa. Nonne, madri, figlie generazioni a confronto
Si svolgerà presso il museo Etnografico ‘C’era una volta’ con sede in piazza della Gambarina,1. Impiegherà 4 volontari;
Visual Cultura che si svolgerà presso l’ufficio Cultura a palazzo Cuttica in via Gagliaudo, 2. Vedrà l’impiego di 4 volontari.
Giovani per i Giovani con sede presso l’ufficio Servizio Civile in piazza Giovanni XXIII, 6; impiegherà 2 volontari;
Una Città in Comune
Giovani volontari al front-office dell’URP Comunale presso l’URP in piazza della Libertà, 1. Saranno presenti 2 volontari.
Crea(t)tivi Creatività e protagonismo giovanile in città
Il progetto sarà ripartito tra la sede dell’ufficio Giovani di via Gagliaudo, 2 dove saranno occupati 2 volontari e la sede dell’Informagiovani in piazza della Libertà 1, con impiego di 2 volontari.
Noi siamo natura che impiegherà 6 volontari presso il Giardino Botanico “Dina Bellotti” in via Giulio Monteverde 24
Libero Accesso II: per una cultura della piena accessibilità che impiegherà 4 volontari presso il Servizio Musei Civici con sede in piazza Vittorio Veneto, 1.
A nome dell’Amministrazione comunale di Alessandria voglio dare il benvenuto a questi 40 giovani che hanno scelto di impegnarsi a favore della nostra città – ha commentato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, d’intesa con l’assessore alle Politiche del Lavoro, Mattia Roggero. Per un anno metteranno a disposizione degli altri il loro tempo e il loro impegno e potranno essere utili alla comunità in cui vivono. Una scelta di vita importante che non mancherà certo di regalare stimoli e soddisfazioni: sarà un anno sicuramente impegnativo perché i progetti che l’Amministrazione ha elaborato hanno un taglio operativo e si collocheranno a supporto delle normali attività dell’Ente. Tuttavia, per i ragazzi, sarà tempo speso ottimamente perché investito nella acquisizione di conoscenze e competenze che li arricchiranno dal punto di vista umano e professionale oltre ad essere un esempio per molti coetanei, funzionale al rafforzamento della presenza consapevole dei giovani nella società».