CASALE MONFERRATO – Prosegue il lavoro della Polizia Locale di Casale per contrastare l’abbandono di rifiuti. In tutto sono state comminate multe per un totale di 5 mila euro ai responsabili, individuati al termine di accurate indagini supportate dai sistemi di videosorveglianza, ha consentito di identificare i responsabili di svariati abbandoni di rifiuti ingombranti e di derivazione da attività edilizia.

In particolare è risultato di rilevante entità l’abbandono di rifiuti urbani e speciali sull’argine Terranova. Al termine di una articolata attività svolta in stretta collaborazione con il personale del Servizio Vigilanza Parco del Po, la Polizia Locale è riuscita a identificare i responsabili, ai quali sono state contestate le violazioni previste dal Codice dell’Ambiente con sanzioni complessive di 3 mila euro e toccherà a loro rimuovere i rifiuti stessi.

In caso contrario i trasgressori saranno segnalati penalmente all’Autorità giudiziaria.

adv-315

“La salvaguardia del decoro e della pulizia del proprio territorio – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – deve essere un obiettivo condiviso da tutti. È fondamentale che ognuno di noi si impegni in prima persona: da parte nostra c’è la piena volontà di colpire con determinazione chi sporca e inquina la città e il territorio; perché se vogliamo che Casale Monferrato diventi una meta turistica, oltre che un luogo in cui vivere, lavorare e studiare, non si possono più tollerare rifiuti abbandonati. Vorrei anche ricordare che è vietato l’abbandono di sacchi, sacchetti e immondizia varia nei pressi delle isole seminterrate del centro”.

adv-141