adv-686

NOVI LIGURE – È un Gian Paolo Cabella preoccupato quello che ha fatto il punto oggi sulla situazione della diffusione coronavirus nella sua Novi Ligure. Questo perché nella giornata di ieri lo Stato Civile ha registrato un decesso di una persona, non residente a Novi Ligure, affetta da polmonite. “Si tratta purtroppo di una brutta notizia che desta preoccupazione anche per il fatto che, dopo aver raggiunto quota zero il 30 giugno scorso, attualmente in città si registra nuovamente un caso positivo al coronavirus“, ha spiegato il primo cittadino novese.

Che poi ha concluso: “Inoltre, i dati del monitoraggio del Ministero della Salute del 10 luglio, riferiti al periodo 29 giugno – 5 luglio 2020, vedono la risalita dell’indice di contagiosità Rt in diverse regioni, tra cui il Piemonte dove ha raggiunto il valore di 1,06. La situazione ci induce a ribadire ancora una volta la necessità di tenere un comportamento responsabile per evitare la diffusione del contagio. Si invita, quindi, la cittadinanza a non abbassare la guardia e ad osservare le raccomandazioni di prevenzione e le norme igienico-sanitarie disposte a livello nazionale e regionale“.