adv-550

ROMA – Da più di un mese i casi di contagio da coronavirus in Italia stanno lentamente crescendo. I focolai attivi sono attualmente 2.280 di cui 691 completamente nuovi e riscontrati nella settimana che va dal 31 agosto al 6 settembre 2o20. Secondo quanto affermato dall’Iss si tratta di “un lento e progressivo peggioramento dell’epidemia“, con una serie di “importanti segnali di allerta legati a un aumento della trasmissione locale“. L’Iss quindi segnala come l’incremento dell’indice di trasmissione nazionale Rt sia leggero ma costante. Ecco che l’indice Rt nazionale è salito sopra la soglia di guardia a 1,14. Questa invece la situazione regione per regione ogni 100 mila abitanti.

Abruzzo: 1,02, incidenza 299,19
Basilicata: 0,55, incidenza 96,06
Calabria: 0,87, incidenza 76,17
Campania: 0,61, incidenza 135,50
Emilia-Romagna: 0,88, incidenza 733,36
Friuli-Venezia Giulia: 1,02, incidenza 327,57
Lazio: 0,52, incidenza 208,73
Liguria: 1,13, incidenza 738,11
Lombardia: 0,87, incidenza 1010,16
Marche: 0,84, incidenza 485,58
Molise: 0,27, incidenza 178,98
Piemonte: 0,93, incidenza 771,12
Bolzano: 0,71, incidenza 563,45
Trento: 1,58, incidenza 985
Puglia: 1,21, incidenza 149,14
Sardegna: 1,41, incidenza 143,7
Sicilia: 0,96, incidenza 94,24
Toscana: 0,95, incidenza 330,91
Umbria: 0,77, incidenza 218,79
Valle d’Aosta: Rt: 0,59, incidenza 992,02
Veneto: 0,86, incidenza 492,92

 

adv-306