Cirio: “I dati del contagio stanno scavallando la soglia d’allerta ma resteremo arancioni”

PIEMONTE – Il Piemonte ancora in zona arancione per una settimana. Questo è quanto emerge dai dati del pre-report settimanale che la Regione ha inviato al ministero della Salute. “Non dovremmo passare in zona rossa, anche se iniziamo ad avere valori che che stanno scavallando le soglie di allerta“, ha detto Alberto Cirio. “Dobbiamo stare molto attenti il rafforzamento delle misure, come previsto dal nuovo dpmc, sta proprio nella chiusura delle scuole, laddove ci sono i parametri, e la creazione di zone rosse in modo chirurgico“, ha aggiunto il Governatore del Piemonte. A oggi sono in zona rossa 22 Comuni del territorio: 7 della Valle Vigezzo nel Verbano-Cusio-Ossola, 12 della Valle Po (Cuneo), e tre in provincia di Torino. La Regione ha già preso provvedimenti restrittivi per arginare il contagio. In particolare da lunedì le scuole dalla seconda media alla quinta superiore resteranno chiuse con l’obbligo di didattica a distanza al 100%.