Come è cambiata la diffusione del Covid-19 in Piemonte in un anno dall’arrivo del vaccino

PIEMONTE – La Regione Piemonte, attraverso un’infografica, ha messo a confronto i dati relativi alla diffusione del Covid-19 sul nostro territorio in due periodi della pandemia profondamente diversi. Quelli pre e post avvento del vaccino anti-coronavirus. Il giorno preso a confronto è quello dell’8 novembre del 2020 e del 2021.

In particolare si vede come in un anno il numero di tamponi eseguito, complice anche l’obbligo di green pass per poter accedere ai luoghi di lavoro, è pressoché triplicato. Si è passati dai 14.819 del 2020 agli oltre 43 mila della giornata di ieri. Questo però non ha aumentato la percentuale dei positivi, be più alta nel 2020 quando il vaccino non c’era ancora. In particolare si parla di un 26% contro uno 0,7% post campagna vaccinale.

adv-137

Numeri ben più contenuti anche per quello che riguarda i ricoveri. L’8 ottobre del 2020 le terapie intensive del Piemonte ospitavano 304 pazienti mentre l’8 ottobre 2021 appena 25. Ancora più eclatante il numero dei ricoverati nelle terapie ordinarie passate dai 4367 del 2020 ai 224 del 2021. Ovviamente i vaccinati l’anno scorso erano lo 0% (la campagna vaccinale è iniziata a dicembre 2020) mentre adesso si parla di una platea potenziale dell’81%.