Brusca partenza dell’influenza: tra le regioni più colpite anche il Piemonte

PIEMONTE – Brusca partenza della curva delle sindromi simil-influenzali in Italia. “Dal primo al 7 novembre, si osserva un’incidenza pari a 3,5 casi per mille assistiti. Colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni di età in cui si osserva un’incidenza pari a 15,8 casi per mille assistiti“, si legge in una nota relativa al rapporto di sorveglianza Influnet dell’Istituto superiore di sanità.

I casi stimati sono circa 207 mila, per un totale di circa 573 mila casi a partire dall’inizio della sorveglianza ad ottobre. Nella stagione 2019-20, in questa stessa settimana, il livello di incidenza era pari a 1,15 casi per mille assistiti inferiore a quello osservato nell’attuale stagione.  Tra le Regioni che hanno attivato la sorveglianza, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna registrano un livello di incidenza delle sindromi simil-influenzali sopra la soglia.

Photo by Matteo Fusco on Unsplash

adv-254