Raccontò in un libro la sua malattia: più di 3 mila euro per la ricerca grazie a Nadia Presotto

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – A quasi quattro mesi dalla sua scomparsa, la forza, il coraggio e la determinazione di Nadia Presotto continuano a farsi sentire attraverso il suo libro “Siamo fatti di nulla” che ha permesso di raccogliere oltre 3mila euro a favore della ricerca sul Mesotelioma. “Il nostro grazie a Nadia e a suo marito arriva davvero dal cuore – afferma Marinella Bertolotti del Comitato Solidal per la Ricercapoiché hanno sempre creduto in noi e nella ricerca, supportando diverse iniziative come l’asta solidale e ideandone di proprie come la raccolta fondi legata a questo suo libro, testimonianza della sua lotta contro il dolore e la malattia. Ci ha scelti per fare un pezzettino di strada insieme e noi non possiamo che esserne orgogliosi e riconoscenti”.

adv-830

Il suo voleva essere un diario per raccontare la malattia, ma anche per guardare al futuro e sostenere la ricerca ed è proprio quello che ha fatto il marito, proseguendo l’impegno di Nadia nel sostenere l’avanzamento della conoscenza sul Mesotelioma, un tumore raro che però è così tristemente diffuso nel nostro territorio. “È grazie a persone tenaci e solidali come leiaggiunge Bertolotti – che la ricerca viene raccontata e sostenuta, al di là del dolore e della morte, poiché la sua storia continua a ispirare molti pazienti nel supportare le nostre attività e molti ricercatori nel condurre con convinzione e tenacia i propri studi”.

adv-130