Centinaia di veicoli abbandonati: Carabinieri sequestrano una discarica non autorizzata
adv-153

CASALE MONFERRATO – Il legale rappresentante di una autocarrozzeria del casalese è nei guai per aver dato vita a una sorta di discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi. L’hanno scoperta i Carabinieri della Stazione Forestale di Casale Monferrato, coordinati dalla Procura della Repubblica di Vercelli, individuando la presenza di centinaia di veicoli in evidente stato di abbandono e per questo assimilabili a rifiuti pericolosi, classificati come tali anche grazie all’ausilio tecnico di personale dell’Arpa Piemonte.

adv-468

Tutto il materiale era stato stoccato un un’area di circa 2.500 metri quadrati, ai margini di un’area industriale, mimetizzata grazie anche alla presenza della fitta vegetazione. Il gestore, secondo quanto ricostruito dai militari, non aveva predisposto nessun accorgimento per impedire l’inquinamento del suolo e delle falde acquifere dovuto al continuo sversamento di liquidi inquinanti rilasciati dai veicoli.

Alla luce di quanto riscontrato i Carabinieri hanno quindi applicato la misura cautelare del sequestro preventivo dell’intera area e di tutti i rifiuti presenti, successivamente convalidata dal Tribunale di Vercelli, contestando all’indagato la realizzazione di una discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi. Al termine delle attività di indagine, è stato interessato il competente Comune al fine di provvedere all’emissione di un’ordinanza per la rimozione dei rifiuti inquinanti e per la successiva bonifica dei terreni interessati.