Le piogge hanno portato una piccola boccata d’ossigeno al Piemonte: deficit pluviometrico ridotto del 4%

PIEMONTE – Nella giornata di martedì 28 giugno 2022 un’onda depressionaria ha portato tempo instabile e piogge sul Piemonte. Rovesci e temporali localmente di forte intensità hanno interessato tutta la regione abbassando profondamente le temperature. Il valore più elevato è stato registrato dalla stazione di Cuneo Cascina Vecchia con 95.3 millimetri in 24 ore.

Tale contributo ha ridotto appena del 4% il deficit pluviometrico da inizio anno, che passa da -54% a -50% rispetto alla norma climatica. Nonostante tale apporto, la precipitazione cumulata da inizio anno è ancora così scarsa da non riuscire a superare il quinto percentile della distribuzione dei valori degli ultimi 65 anni. Solo il 2003, a questo punto dell’anno, aveva un valore di pioggia cumulata inferiore.

Anche considerando le piogge di due giorni fa, il mese di giugno 2022 resta comunque al quindicesimo posto tra i mesi di corrispondenti più secchi degli ultimi 65 anni, con un valore di circa il 30% inferiore alla norma climatica del periodo.

Photo by Grant Durr on Unsplash