C’era una volta il Festival delle sagre di Asti: dopo il Covid torna l’amato appuntamento di fine settembre

ASTI – C’era un tempo in cui l’inizio del Festival delle Sagre di Asti sanciva la fine dell’estate. Poi il Covid ha interrotto una tradizione fiorente che portava e spingeva anche molti alessandrini a spingersi nella terra del Palio e di Alfieri per degustare prodotti tipici del nostro Piemonte celebrati e raccontati dalle tantissime Pro Loco che aderivano alla manifestazione. A due anni di distanza dall’ultimo Festival, Asti ha deciso di rilanciare quell’evento che portava ogni anno centinaia di persone in piazza del Palio. Lo ha fatto però in formato minore rispetto al passato, segno che i due anni di stop causa Covid qualche cosa hanno lasciato.

Sono infatti 13 le Pro Loco che quest’anno si sono presentate non più in piazza del Palio ma nella più piccola ma comunque importante piazza Alfieri. Tredici stand rispetto ai 42 dell’ultima edizione prima dello stop dettato dal coronavirus. Oggi alle 10, poi, la tradizionale sfilata per le vie della città. “Tutto quello che si vede oggi non è scontato. Era però indispensabile ripartire. Sì, sono 13 le Pro Loco, ma dopo tutto ciò che è successo, è già un grande risultato essere ripartiti. Non mancherà niente in questa bellissima due giorni. L’obiettivo è tornare ai numeri del passato il prima possibile“, ha commentato il sindaco, Maurizio Rasero.

Photo by Shane Rounce on Unsplash

adv-992