PROVINCIA – Anche per la Polizia Stradale di Alessandria mercoledì 19 aprile scatterà la “Speed Marathon”, l’iniziativa europea di sensibilizzazione contro l’eccesso di velocità promossa dal network europeo di Polizia Tispol.

Su tutte le strade e autostrade italiane dalle 6 del mattino di mercoledì e fino alle 6 di giovedì 20 aprile le pattuglie della Stradale effettueranno controlli lungo le principali arterie stradali della provincia utilizzando i classici autovelox e anche i moderni telelaser “TruCam” che permettono di rilevare la velocità ed i comportamenti scorretti già a 1,2 km. di distanza.

L’obiettivo della maratona contro gli eccessi di velocità è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle strade e ridurre il numero di vittime da incidente stradale. Il concetto della maratona contro la velocità è nato tre anni fa in Germania, nel North Rhine – Westphalia ed è stato accolto con entusiasmo dagli altri Paesi aderenti al network.

In Italia, come nel resto d’Europa, la velocità è una delle principali cause di incidente stradale, insieme al mancato rispetto delle regole di precedenza e alla guida distratta.

Nel corso del 2016, in Italia, la Polizia Stradale ha rilevato 784.256 infrazioni per eccesso di velocità.

Il Presidente di Tispol, Primo Dirigente della Polizia di Stato Dr. Paolo Cestra, ha commentato: “La campagna sulla velocità è una attività di prevenzione. Vogliamo che gli automobilisti siano consapevoli della velocità con cui scelgono di viaggiare, che deve rispettare i limiti di velocità ed essere appropriata in considerazione delle condizioni del traffico. In questo modo si riducono i rischi per se stessi e per gli altri utenti della strada. Ecco perché incoraggiamo i Paesi aderenti e le Forze di Polizia a pubblicare in anticipo le informazioni sulla precisa dislocazione dei punti di controllo. Vogliamo entrare nelle menti degli automobilisti, non nelle loro tasche”.

Sul sito www.poliziadistato.it è pubblicata la lista delle tratte ove sono attivi i servizi di controllo della velocità tramite misuratori elettronici. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione promosse dall’Unione Europea per la decade 2011 – 2020 con l’obiettivo di dimezzare il numero di vittime da incidente stradale.