Autore Redazione
giovedì
5 Marzo 2020
16:03
Condividi
Cronaca - Alessandria

Confesercenti: “Non stravolgiamo le nostre vite; i negozi sotto casa luogo più sicuro per la spesa”

L'associazione dei commercianti invita a condividere l'iniziativa: "Io vivo la città, io vivo il commercio".
Confesercenti: “Non stravolgiamo le nostre vite; i negozi sotto casa luogo più sicuro per la spesa”

ALESSANDRIA – L’emergenza coronavirus “non deve stravolgere le nostre vite” e i piccoli negozi e i locali pubblici sono sempre aperti. Con queste considerazioni Confesercenti Alessandria ricorda a tutti che la vita va avanti e che non bisogna farsi sopraffare dalla paura.
“In questi giorni, nel rispetto delle indicazioni stabilite dalle Istituzioni e a seguito del D.P.C.M. emanato il 4 Marzo, i negozi, i mercati, i bar e i ristoranti sono aperti e – dichiarano Manuela Ulandi e Michela Mandrino Confesercenti – sono sempre rimasti aperti e non hanno smesso di svolgere il loro ruolo di servizio e di aggregazione” ed è per questo che l’associazione invita tutti a “continuare a vivere la città e i suoi spazi” e a condividere l’iniziativa: Io vivo la città, io vivo il commercio“.

Come detto dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte “non dobbiamo stravolgere le nostre vite, ma adottare comportamenti responsabili” . “Non c’è quindi la necessità di fare scorte e di accaparrarsi generi di prima necessità – continuano le esponenti di Confesercenti. Ritornare a fare colazione al bar, andare a comprare una maglia, uscire a cena al ristorante, frequentare il mercato sono comportamenti individuali che non sono mai stati proibiti. Ognuno di noi può fare molto per la nostra città e i nostri negozi che sono l’anima della nostra economia e della comunità in cui viviamo. Ora più che mai il negozio sotto casa e il mercato sono luoghi molto più sicuri per fare la spesa rispetto a grandi complessi con assembramenti di persone. Si vuole ricordare che i negozi di vicinato sono disponibili ad effettuare consegne a domicilio. Anche i nostri uffici sono regolarmente aperti e i nostri funzionari a disposizione per ogni adempimento necessario”.

Condividi
Vedi anche