Palazzo Rosso muove i primi passi per riorganizzare la sosta in centro e, intanto, riduce le tariffe

L’amministrazione comunale di Alessandria ha mosso il primo passo per riorganizzare la sosta in centro città e ridurre le tariffe a carico dei cittadini. Dopo un’attenta verifica e diverse simulazioni fatte con Atm, già da questo lunedì il costo orario della sosta nei parcheggi di via Parma e via Inviziati è sceso da 1 euro a 50 centesimi. Ridotto di 20 centesimi anche il prezzo per la sosta in Piazza della Libertà, passata da 2,20 a 2 euro all’ora, con scatti tariffari ogni 15 minuti. I profili tariffari, ha spiegato l’assessore all’Urbanistica, Marcello Ferralasco,  saranno mantenuti per tutto il primo semestre del 2014, per poi valutarne l’efficacia. Il nuovo modello di organizzazione della sosta, ha aggiunto il vice presidente di Atm, Ezio Bressan, dovrebbe infatti garantire anche un maggiore ricambio negli stalli a pagamento e aumentare così anche gli incassi della partecipata del settore trasporto. Dimezzato il costo della sosta nei parcheggi di via Parma e via Inviziati e ridotto del 10% il costo orario delle strisce blu all’interno delle sbarre di Piazza della Libertà, durante il periodo natalizio, e indicativamente fino alla fine dei saldi, i cittadini potranno però parcheggiare all’interno di Piazza della Libertà spendendo anche solo 20 centesimi. L’amministrazione ha infatti introdotto questa “tariffa speciale” per le soste fino a un massimo di 20 minuti per agevolare lo shopping nelle vie del centro e, al contempo, disincentivare le soste indiscriminate nell’anello di piazza della Libertà, “da oggi in avanti oggetto di controlli più severi a fronte di questa tariffa particolarmente conveniente” ha avvisato l’assessore Ferralasco. L’obiettivo dell’amministrazione, ha aggiunto, è infatti quello di orientare la sosta “in modo più sostenibile dal punto di vista urbano, viabile e ambientale”, razionalizzando la tariffazione dei parcheggi a pagamento per rendere “più appetibili” le aree di sosta meno vicine al centro. Per raggiungere questo obiettivo, dal 1 gennaio anche il costo delle ‘strisce blu’ in zona ‘Piscina’ verrà dimezzato da 1 euro a 50 centesimi, con una riduzione dei correlati abbonamenti mensili e del costo voucher residenti. Il nuovo sistema di sosta, con l’introduzione del principio di gradualità delle tariffe, a seconda della minore o maggiore vicinanza dal centro, ha aggiunto l’assessore Ferralasco è solo il primo intervento nell’ambito di un progetto “ben più ampio” che comprende diversi altri interventi, molti realizzabili però nel medio-lungo periodo”. Tra i progetti al vaglio dell’amministrazione, ha spiegato ancora l’assessore, c’è però anche la possibilità di modificare nei prossimi mesi anche le modalità di sosta in Piazza Matteotti, oggi solo in parte a pagamento. La zona a tariffazione potrebbe infatti essere estesa, ma anche questa a un costo orario di 50 centesimi, anziché di 1 euro. Sempre per “invogliare” i cittadini a fare shopping in centro, la società Neos Park, ha spiegato il Direttore Commerciale Alessandro Germani, sta inoltre studiando una serie di promozioni, come possibili “ore parcheggio gratis” per i circa 7000 alessandrini che già dispongono del dispositivo giallo, in grado di far pagare la sosta solo per i suoi effettivi minuti di durata.