La Provincia dice “sì” alla fusione tra Lu e Cuccaro Monferrato

LU/CUCCARO MONFERRATO – La Provincia, all’unanimità, ha approvato il progetto di fusione tra i Comuni di Lu e Cuccaro Monferrato. L’avvio del procedimento, ha ricordato il sindaco di Lu Michele Fontefrancesco, ha “ravvivato il dibattito pubblico locale”.

Il percorso di fusione era stato attaccato per la “scarsa partecipazione popolare all’iter amministrativo in corso” e la minoranza di Cuccaro aveva deciso di appoggiare un referendum popolare contro il procedimento. Una proposta di consultazione popolare ritenuta però “illegittima” e bocciata poi dal Tribunale di Vercelli.

L’avallo unanime del Consiglio provinciale per il sindaco di Lu ha invece confermato la “correttezza” di un iter che per permetterà di “rafforzare un territorio omogeneo”. Dopo il “sì” della Provincia, ora è in fase di istruttoria la pratica regionale per l’indizione del referendum popolare. “Mi spiace constatare – ha commentato il sindaco di Lu – che oggi le accuse che ci sono mosse, anche sui giornali, puntino su elementi estetici o siano mossi da torcicolli della nostalgia, di una passata età dell’oro che non è neppure mai esistita, da poca conoscenza del diritto e, quando mi sento dire che il problema è quale sarà il santo patrono, devo concludere anche della prassi liturgica. Nei prossimi mesi ci saranno incontri e vorremo creare assieme alle nostre comunità la base dell’idealità per fondare il nuovo comune. Il sì della Provincia è stato un passo importante per aprire la strada e continuare un percorso che porta ad un bel futuro per tutti”.

adv-524