polizia_municipale
adv-976

ALESSANDRIA – A marzo i Vigili Urbani di Alessandria incroceranno le braccia. Al termine del confronto in assemblea coi lavoratori i sindacati Cisl, Uil, Cgil, Csa e Diccap-Sulpm hanno indetto lo sciopero.

Lo stop al lavoro si terrà il primo lunedì di marzo, il 2, e riguarderà le prime due ore su ogni turno. Nella giornata di venerdì, comunque, le parti sociali ufficializzeranno con ancor più dettagli i tempi e i modi.

Una scelta, hanno fatto sapere i sindacati, “inevitabile” dopo le mancate aperture dell’amministrazione Cuttica sulla riduzione dei turni serali e notturni, a causa della carenza di organico, certificate anche nel faccia a faccia di mercoledì. 

Proprio su questo punto l’assessore Monica Formaiano non è arretrata: “Mi aspettavo che decidessero di indire uno sciopero” ha detto la componente della Giunta Cuttica “continueremo comunque a lavorare per cercare una mediazione. Di sicuro prima del 2 marzo ho intenzione di incontrare ancora la controparte”. 

“Al confronto non ci sottraiamo mai e siamo pronti a incontrarci ancora” hanno sottolineato a Radio Gold Luca Righini della Uil e Ileana Pesavento del Diccap Sulpm “fino all’ultimo lo sciopero può essere revocato”.

La sensazione, però, è che la distanza di vedute sia ad oggi incolmabile.