adv-252

VALENZA – L’amministrazione di Valenza è di nuovo tornata sul botta e risposta di venerdì scorso con l’opposizione a proposito dell’emergenza covid. La Giunta Oddone ha infatti voluto replicare al Pd e a Valenza Futura. I due partiti di opposizione, nell’ambito della loro proposta di un bonus per i commercianti colpiti dal Dpcm, avevano evidenziato che “sicuramente la nuova Amministrazione saprà trovare nel bilancio duramente risanato in questi anni con i sacrifici di tutta la città, come dimostrano i 3.700.000 euro lasciati in cassa al 6 ottobre, tutte le risorse necessarie a sostenere i settori economici e non solo più in difficoltà”. 

“Con riferimento alle notizie apparse recentemente e relative alla disponibilità finanziarie del Comune di Valenza finalizzate all’emergenza covid 19” ha sottolineato l’amministrazione comunale “tralasciando i tecnicismi, vogliamo chiarire che nel bilancio 2020 del Comune sono presenti alcune somme riferite a tale emergenza. Tali somme, in parte già destinate e impiegate, saranno ovviamente utilizzate a vantaggio della comunità secondo le modalità consentite dalle disposizioni normative. L’importo di 3 milioni e 700mila non è un fondo utilizzabile per l’emergenza covid, bensì la fotografia dell’ammontare della cassa al momento dell’insediamento del nuovo Sindaco. Tale importo, soggetto a quotidiane modifiche per incassi e pagamenti, non rappresenta un accantonamento direttamente utilizzabile per una finalità specifica e serve a gestire le spese dell’Ente senza ricorrere ad aperture di credito. Il Comune farà quanto possibile per garantire ai cittadini iniziative per la gestione delle difficoltà attuali e future legate al covid-19. Prossimamente saranno comunicate le misure che saranno adottate per il futuro a beneficio di tutta la nostra comunità con particolare riguardo ai più deboli, bisognosi e colpiti dall’emergenza. Il Comune è vicino a tutta la cittadinanza”.