Casale piazza Mazzini
adv-341

CASALE – Sabato pomeriggio a partire dalle 16 si terrà a Casale, in piazza Mazzini, una manifestazione per invocare la riapertura delle scuole in presenza, promossa da genitori, studenti e insegnanti, nell’ambito del comitato nazionale “Priorità alla scuola”. Le persone che vogliono partecipare possono informarsi sul profilo Instagram #latuavoceperlascuola o alla e-mail [email protected]

Già lo scorso 3 dicembre era stato organizzato un presidio, “per esprimere non solo dissenso ma anche sconforto, per vedere ancora una volta penalizzata l’attività scolastica, bene e servizio pubblico essenziale”.

Gli organizzatori si sono scagliati contro “la miopia delle istituzioni rispetto al valore che la scuola ricopre per l’intera comunità, presente e futura. La sola perdita in termini di apprendimento e di crescita è riassunta in questi dati: nell’anno scolastico 2019-2020 gli studenti hanno perso circa 75 giorni di scuola: 400 ore di lezione sostituite dalla didattica a distanza. Uno studente delle scuole medie ha perso in media 150 ore di italiano, storia e geografia, 100 ore di matematica, 50 ore di inglese, 30 di educazione fisica, che rimarranno facilmente non recuperate e le cui conseguenze negative dureranno per anni”.

adv-239

“Ma l’elenco dei danni non finisce qui: secondo un recente report del Centro Comune di
Ricerca della Commissione Europea, la chiusura delle scuole e la dad provocano
diminuzione della qualità e quantità dell’apprendimento, riduzione della concentrazione a causa di stress e ansia, meno motivazione per il minor contatto con i compagni e aumento delle disuguaglianze. Il provvedimento inoltre cade a ridosso di un rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità, che valuta del 2% l’incidenza dei focolai che si verificano a scuola sul totale nazionale”.