Ad Alessandria ci sarà un rimpasto di giunta: i dissidenti di Forza Italia ottengono il posto di vicesindaco

ALESSANDRIA – L’accordo tra il centrodestra è stato raggiunto. I dissidenti di Forza Italia, guidati dal capogruppo Maurizio Sciaudone, saranno rappresentati nella giunta Cuttica: InsiemeAlCentro ha ottenuto il posto di vicesindaco.

Ora spetterà al sindaco decidere come procedere e indicare quale esponente di Forza Italia sarà “sacrificato” sull’altare degli equilibri di maggioranza. La scelta sarà tra Davide Buzzi Langhi e Paolo Borasio, col primo favorito a restare. Per ora, hanno fatto sapere da InsiemeAlCentro, non si è parlato di nomi. Toccherà al sindaco decidere, in base alla lista che gli sarà consegnata.

Finora non abbiamo fatto nomi e non abbiamo chiesto deleghe particolari” ha sottolineato Maurizio Sciaudone. “Ma non sarà Lorenzo Repetto, come ho letto in questi giorni sui giornali. Sulle partecipate, poi, si aprirà un altro capitolo, per ora abbiamo solo parlato della giunta” ha concluso Sciaudone “saremmo rimasti in maggioranza senza cambiamenti in giunta? A quel punto avremmo votato ogni volta secondo coscienza”. 

Col passaggio di Federico Guerci al gruppo misto e il suo dichiarato appoggio alla maggioranza, la speranza di Forza Italia era quella di mantenere inalterata la giunta. Sarebbe stato Vincenzo Demarte, consigliere del Gruppo Dema, l’ago della bilancia, uno scenario che, però, la Lega ha respinto categoricamente. “Saremmo rimasti in maggioranza senza cambiamenti in giunta? A quel punto avremmo votato ogni volta secondo coscienza” ha concluso Sciaudone.

adv-570