Procura Nazionale Lavoro, via all’iter. Matrisciano (M5S): “Grande passo contro le morti bianche”
adv-472

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Importante novità sul fronte della lotta contro le morti bianche. Nelle commissioni Giustizia e Lavoro del Senato, infatti, è scattato l’iter per l’istituzione di una Procura nazionale del Lavoro: un organo composto da un pool di magistrati esperti con il compito di coordinare e rendere più efficaci le indagini legate ai reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Questa Procura, oltre a gestire le vicende giudiziarie sugli infortuni, rappresenterà un punto di riferimento concreto per gli organi di vigilanza e per tutti coloro che lavorano nell’ambito della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Soddisfatta la Senatrice alessandrina del Movimento 5 Stelle Susy Matrisciano, presidente della Commissione Lavoro di Palazzo Madama, che da tempo ha stimolato e sollecitato l’istituzione di questo organismo. “L’avvio di questo iter legislativo rappresenta un segnale importantissimo: la speranza è che tutti in Parlamento facciano la loro parte e che almeno su questo fronte si possa remare tutti nella stessa direzione. Questa battaglia va ben al di là del colore politico. Le morti sul lavoro sono ormai una triste costante delle nostre cronache giornaliere. La politica da anni dibatte su quali provvedimenti prendere per arginare questa piaga drammatica, ma non si è mai concretizzato nulla” ha sottolineato Matrisciano.

adv-464

“Abbiamo una media di 3 morti e circa 2 mila infortuni sul lavoro al giorno. Soltanto la scorsa settimana, in poco più di 48 ore, 11 persone hanno perso la vita mentre stavano facendo il loro lavoro: un numero impressionante e non più sostenibile. Il nostro paese necessita di un team di magistrati esperti e specializzati nel far fronte, con rapidità ed efficacia, ai reati di chi continua a violare la legge a discapito della sicurezza dei lavoratori, certo che poi la farà franca. E’ fondamentale altresì ottimizzare tutto l’impianto dei controlli e aumentare sensibilmente gli strumenti di prevenzione, stabilendo meccanismi premianti e incentivi per tutte quelle imprese virtuose e rispettose delle regole, che per fortuna sono la maggioranza e iniziare a trasmettere la “cultura della sicurezza” a partire dai percorsi scolastici”. 

Nella foto il caschetto blu e un mazzo di fiori lasciati vicino al Cantiere Amazon di Alessandria, dopo la tragica morte di Flamur Alsela, avvenuta lo scorso aprile.