Strada Forlanini, Berta: “Le strisce pedonali si faranno e sarà chiesta una linea di bus dedicata”
adv-432

ALESSANDRIA – “Sono molto soddisfatto, le mie richieste sono state accolte”. Il capogruppo del Partito Democratico Paolo Berta ha commentato così l’ultima commissione congiunta Politiche Sanitarie, presieduta dal presidente Piero Castellano, e Sviluppo del Territorio, presieduta dal vicepresidente Francesco Gentiluomo, dedicata a un tema già rilanciato due mesi fa dal presidente dell’associazione Idea in consiglio comunale: implementare la sicurezza per i pedoni e i pazienti nella zona davanti al presidio Borsalino di Alessandria, in strada Forlanini.

In commissione erano presenti il vicesindaco e assessore alla Viabilità Franco Trussi e i dirigenti Fabrizio Furia e Cristina Gambarini, oltre al capo dipartimento del Borsalino Marco Polverelli” ha raccontato Berta a Radio Gold “È stato riconosciuto che in quel tratto le auto vanno troppo veloci, questo rende difficile l’entrata e l’uscita dal presidio. Per questo mi è stato assicurato che nel più breve tempo possibile saranno tracciate le strisce pedonali, ormai sbiadite. Inoltre l’amministrazione solleciterà Amag Mobilità per ripristinare una linea di bus dedicata. Oltre ai dipendenti e i pazienti, infatti, al presidio Borsalino si recano con regolarità anche stagisti e gli studenti di fisioterapia. Dai dirigenti, inoltre, è emersa la possibilità di far installare un semaforo a chiamata per garantire l’entrata e l’uscita in sicurezza dal Borsalino. Mi è stato detto che il costo non sarebbe eccessivo”.

“Ho anche chiesto di trasformare quell’area in zona 30, per far abbassare la velocità delle auto” ha aggiunto Berta “sull’eventuale inserimento di un dosso, invece, non sarei d’accordo. Ricordo che in quel tratto è spesso percorso dalle ambulanze e le sollecitazioni non sarebbero certo un bene per i pazienti”. La commissione congiunta si è conclusa con la volontà di programmare un sopralluogo proprio in strada Forlanini e al presidio Borsalino.

adv-565