Chiusura centro dialisi Valenza, sindaco: “Asl non mi ha informato. Parlerò con l’assessore Icardi”

VALENZA – La notizia emersa ieri pomeriggio rispetto all’imminente sospensione dell’attività del centro dialisi di Valenza ha spiazzato il sindaco Maurizio Oddone. “L’ho appreso da Radio Gold, leggendo il vostro sito” ha ammesso il primo cittadino ai nostri microfoni “come sempre non sono stato informato da Asl. Ormai ci sono abituato, era già successo lo scorso maggio, quando sui social si parlava di una eventuale chiusura ma alla fine Asl aveva smentito questa ipotesi”. 

“Non abbiamo mai avuto dubbi che fosse così” aveva sottolineato otto mesi fa sui social lo stesso Oddone, come si vede nella foto in basso.

Ora, però, Oddone vuole vederci chiaro:In questi giorni incontrerò l’assessore regionale Icardi per avere qualche notizia sul nuovo ospedale, gli presenterò anche questo problema. Gli chiederò di ripristinare il servizio. Purtroppo, però, se non ci sono medici…La situazione è complessa, servono dei professionisti di nefrologia. Certo, fa specie spostare pazienti in un ospedale in un momento pandemico come questo, con gli ospedali che possono andare in crisi. C’è però da dire che il reparto di Emodialisi a Casale non si trova nella struttura principale. Io, comunque, consiglierei ad Asl di far spostare i medici nei vari centri ma non so se questo sia fattibile”.

adv-973

“Se come amministrazione abbiamo fatto tutto il possibile? Oltre a raccomandarci con Asl, far presente la situazione e fare pressione affinché il centro mantenuto…Non possiamo fare di più. Abbiamo subito questa situazione. Ripeto, chiederò all’assessore Icardi notizie e chiarimenti, sperando che la Regione possa intervenire”.