Buche, laghetto, incrocio corso Marx-via Bonardi: il punto dell’assessore Serra sulle criticità al Cristo
adv-725

ALESSANDRIA – Una settimana dopo il sopralluogo promosso dalla Commissione Alessandria Sud e dall’Associazione Commercianti, nella prima Commissione Sviluppo del Territorio della nuova legislatura l’assessore ai Lavori Pubblici Michelangelo Serra ha fatto il punto sulle criticità segnalate al quartiere Cristo. “Voglio rassicurare sul fatto che, oltre che sul quartiere Cristo, stiamo già lavorando guardando a tutta la città, pianificando gli interventi essendo più equi possibili. Ci sarà tantissimo lavoro da fare, agiremo in modo trasparente e con equità in tutta la città. Ringrazio la Commissione Sud e l’associazione Commercianti, è importante avere un rapporto diretto coi cittadini. L’associazionismo andrebbe incentivato in tutti i sobborghi e quartieri, avere un riferimento sul territorio sarebbe fondamentale per l’organizzazione dei lavori. Anzi, invito i cittadini a formarsi in comitati e associazioni territoriali. Occorrerebbe prendere in mano il progetto di regolamento di rappresentanze territoriali per dare loro responsabilità e fondi per consentire così loro di organizzarsi”.

adv-756

Di seguito le risposte dell’assessore Serra, per ogni singola segnalazione emersa:

Laghetto Villaggio Fotovoltaico: “L’intervento recente non è stato risolutivo. C’è ancora un problema di guaine e perdite d’acqua. L’associazione ha fatto un bel lavoro pensando alle possibili riqualificazioni: mantenerlo così com’è oppure sostituirlo totalmente o parzialmente con un’area verde. Tra i residenti ha prevalso l’ipotesi della zona verde. Trovo molto interessante che si sia chiesto a loro. A settembre vorrei incontrare l’associazione e i cittadini per approfondire nel dettaglio le tre soluzioni. Si potrebbe organizzare una consultazione tramite un questionario da consegnare, così da condividere le soluzioni. Attualmente non è previsto un impegno di spesa ma andrà finanziato un intervento”. 

Pericolosità dell’incrocio tra corso Marx e via Bonardi:Uno dei punti con l’incidentalità più alta. La carreggiata di corso Marx è larga e la velocità media è elevata. Ci sono problemi di inserimento in via Bonardi. L’associazione ha proposto come soluzione una rotonda al centro di corso Marx con dei jersey bianchi e rossi per moderare la velocità del traffico e consentire l’immissione da via Bonardi. Siamo in attesa del parere tecnico su questa soluzione. Gli uffici comunali, però, propongono di creare una piccola rotonda al centro, a raso, con l’arretramento dello spartitraffico per dare così la sensazione della curva e far sì che le auto rallentino. I jersey, invece, potrebbero essere spostati o essere soggetti ad atti vandalici. Dovrebbero essere controllati giornalmente. Stiamo lavorando per scegliere la soluzione migliore”.

Illuminazione via Moro: “Non era stata realizzata, stiamo iniziando a lavorare attraverso piani esecutivi convenzionati che insistono sull’area. Esternalizzando il progetto potremo riuscire a pianificare i primi interventi”.

Marciapiedi di via Inverardi: “Abbiamo enormi problemi, come in altre zone della città. Da 20 anni non sono stati fatti ripristini e manutenzioni. Riguardo i marciapiedi stiamo stilando un elenco priorità che toccano il centro e le periferie, priorità date sullo stato di degrado, e sul loro effettivo uso, visto che le risorse a disposizione non sono ingenti, servirà elenco di priorità di interventi”.

Buche e illuminazione pubblica:Stiamo predisponendo la App del cittadino, un sistema di segnalazione digitale geolocalizzato. Lo realizzeremo a costo zero grazie all’App Municipium, già attiva. Il cittadino potrà segnalare il disservizio all’ufficio competente, ci sarà un sistema di controllo per rispondere ai segnalatori e aggiornarli sulla pratica che è stata aperta. Gli alessandrini potranno seguire la risoluzione del problema. La App sarà pronta tra qualche mese. Stiamo creando i collegamenti diretti anche con gli uffici delle partecipate. Le segnalazioni sono fondamentali, riuscire a renderle trasparenti ed accessibili a tutti è un grosso passo avanti per la città”.

Traffico in via Campi: “Una via con molti incidenti, ricordo che il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile indica come zone 30 le vie secondarie non di scorrimento veloce. Per questo possiamo agire con dossi, attraversi rialzati e restringimenti di carreggiata così da moderare il traffico, ci sarà intervento per contenere le problematiche. I cittadini lamentano giustamente problemi di inquinamento acustico e di sicurezza stradale, oltre alla mancanza di piste ciclabili. Stiamo predisponendo una consulta dedicata alla mobilità sostenibile e alla moderazione del traffico, avviando una discussione più ampia con le associazioni territoriali e non. Rispetto alla moderazione del traffico abbiamo problemi in tutta la città, i limiti spesso vengono disattesi e, purtroppo, la potenzialità dell’organico della Polizia Locale non è sufficiente per garantire delle sanzioni. Stiamo studiando soluzioni strutturali: dai dossi ai cuscini berlinesi, stiamo già lavorando in questo senso con l’Ufficio Traffico”.

Creazione di un camminamento tra piazza Campora e via La Malfa: “L’area verde tra la piazza e la via è attraversata da un sentiero battuto sul prato. D’inverno, ovviamente, si creano molte problematiche. C’è già un progetto finanziato e l’impegno di spesa per poterlo realizzare, sarà fatto a breve”. 

Rifiuti fuori cassonetto nell’area ecologica in via Casalcermelli e via del Coniglio:Un problema molto diffuso. Molti abbandonano rifiuti fuori bidone nelle aree ecologiche, probabilmente si tratta di gente che arriva da fuori Alessandria, dove è in vigore la raccolta porta a porta. Spesso vengono conferiti rifiuti ingombranti e risultanze di cantieri edili. Si tratta, purtroppo, di un problema noto e verrà affrontato da Amag Ambiente e dalla Polizia Locale attraverso l’installazione di fototrappole”. 

Segnaletica orizzontale: “Sono in corso di realizzazione rifacimento della segnaletica in tutta la città. già un passo avanti, molte intersezioni, è quasi invisibilie

Velocità delle auto in via della Palazzina, via Maggioli e via Casalbagliano: “In quest’ultima stiamo predisponendo la creazione di una corsia ciclabile”.

Pericolosità dell’incrocio tra via Casalcermelli e via Bensi: “Occorre valutare un intervento di moderazione del traffico con l’inserimento di una rotonda”.