Me.dea contro gli Oscar del Successo: “Nessuna donna, si rimarca una disparità da cui si fatica ad affrancarsi”

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Continua a far discutere l’ultima edizione degli Oscar del Successo, il premio promosso dall’associazione “Suol d’Aleramo”. Il prossimo 2 ottobre, infatti, saranno consegnate le statuette ai sei vincitori, tutti uomini. Dopo l’attacco dell’assessora Vittoria Oneto e la replica dell’organizzatore Paolo Vassallo, è intervenuta anche me.Dea onlus, l’associazione in prima linea contro la violenza di genere.

adv-774

“Una provincia senza donne di successo. “Segnalatecele per la prossima edizione, se le conoscete. Purtroppo facciamo fatica a trovarle”. La motivazione fornita dagli organizzatori dell’Oscar del Successo a chi ha rimarcato, per il 2022, una ‘sestina’ di premiati tutti al maschile, lascia tutte, e tutti, increduli. Non ci sono donne manager nelle imprese? Sì, ci sono. Non ci sono persone in prima linea nel sociale, nell’associazionismo, nella medicina, nella cultura, nello sport, nei servizi? Sì, anche tante e di valore”. 

“La conoscenza del loro impegno quotidiano e dei loro risultati dovrebbe appartenere a chi promuove e gestisce un premio che vuole evidenziare le eccellenze del territorio. Basta volerlo, però: così, invece, si finisce solo per rimarcare una disparità da cui si fatica ancora ad affrancarsi e consegnare l’immagine di una società in cui nelle progressioni verticali gli uomini continuano a stare davanti (e a ottenere riconoscimenti). E le donne? Dietro l’amaro commento della onlus.