adv-411
adv-83
adv-398

ALESSANDRIA – Aumento delle risorse destinate al sociale, impegno nella lotta all’evasione fiscale e, per la prima volta, un ragionamento che parla di sviluppo della città. Sono questi, secondo i Segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, i tre punti di forza dell’accordo sottoscritto anche dai sindacati dei pensionati con il Comune di Alessandria.

Un’intesa che aggiunge “un altro anello” alla catena che dal 2015 ha riavvicinato le parti sociali a Palazzo Rosso. Dall’estate di due anni fa tra l’amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali è iniziato un percorso che ora ha portato a condividere l’impostazione data dalla Giunta al bilancio di previsione 2017/2019. Nelle sette pagine siglate dal sindaco Rita Rossa e dai vertici provinciali di Cgil, Cisl e Uil Tonino Paparatto, Sergio Didier e Aldo Gregori sono infatti ricordati i 250 mila euro previsti per il sostegno alla locazione, 90 mila euro in più rispetto al 2016, e i circa 40 mila euro in più stanziati per gli inquilini morosi incolpevoli (in totale 368.708 euro). Si riempie con 22.704 euro anche il salvadanaio per progetti destinati ai senza dimora, rimasto vuoto nel 2016. Crescono poi le risorse per l’emergenza freddo, 60 mila euro contro i 32 mila del 2016 e anche i fondi per l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati (394.128 euro rispetto ai 233.146 dello scorso anno).

Attenzione è stata inoltre posta sulle politiche attive per il lavoro, con uno stanziamento di 190.500 euro destinato in via preferenziale alla riqualificazione professionale di persone che hanno perso il lavoro e ai giovani che faticano a trovare il primo impiego (nel 2016 i fondi per questa voce erano stati pari a 27.976 euro).

adv-849

Tra gli impegni a fine sociale, il Comune di Alessandria ha poi ricordato anche il bonus di 100 euro sulla bolletta dell’acqua che la partecipata Amag Reti Idriche ha recentemente concesso ai cittadini danneggiati dall’alluvione di fine novembre.

Accogliendo le sollecitazioni delle parti sociali, l’amministrazione comunale ha inoltre cercato di alleggerire il peso di tasse e tariffe sulle famiglie più in difficoltà, ad esempio riducendo la Tari e prevedendo anche agevolazioni sull’Imu per alcune specifiche aree del territorio, come Castelceriolo, che sconta la presenza dell’ex discarica, o Spinetta, zona a Rischio di Incidente Rilevante.

Fondamentale per Cgil, Cisl e Uil è stata poi l’attività messa in campo dall’amministrazione comunale per il recupero dell’evasione fiscale. Alessandria, insieme a Pozzolo Formigaro e Montaldo Bormida, ha ricordato Aldo Gregori della Uil, è uno dei tre Comuni dell’alessandrino che ha aderito al Protocollo siglato a livello nazionale da Agenzia delle Entrate, Anci e Ifel. Un impegno che si è agganciato alla battaglia portata avanti sullo stesso fronte anche dalle tre sigle e che al Comune di Alessandria ha garantito anche un contributo di 30 mila euro da parte dello Stato proprio come “partecipazione al contrasto all’evasione fiscale”.

Fondamentale, hanno sottolineato all’unisono Tonino Paparatto, Sergio Didier e Aldo Gregori, è però la parte dell’accordo che per la prima volta torna a parlare di investimenti e del futuro della città. L’intesa, infatti, non gioca solo “in difesa”, occupandosi di fronteggiare l’emergenza, ma va “all’attacco” ha sottolineato il segretario Cisl Sergio Didier. Sindacati e Comune si sono infatti impegnati a fare squadra anche per arrivare a realizzare progetti ambiziosi come quello per il nuovo polo ospedaliero, il Tribunale e il polo logistico nell’area del vecchio scalo ferroviario. Per questi temi servono ovviamente anche altri interlocutori ma l’impegno è proprio quello di portare l’accordo siglato a Palazzo Rosso anche sul Tavolo di sviluppo istituto un anno fa livello provinciale da istituzioni, sindacati, associazioni datoriali e forze sociali.

Dietro l’angolo ci sono  però le amministrative. Per Cgil, Cisl e Uil l’accordo con l’amministrazione di Rita Rossa, in ogni caso, sarà una importante base su cui costruire il dialogo con chiunque vinca le elezioni. “Abbiamo messo nero su bianco anche un metodo di lavoro, che non è cosa di poco conto” ha puntualizzato il Segretario Cgil Tonino Paparatto, guardando alla recente fibrillazione tra i confederali di Torino e la Giunta guidata dal sindaco Appendino.

accordo sindacati Comunale al 3
accordo sindacati comune al 1
accordo sindacati Comune al 2
Condividi:
Diretta TV
Leggi Anche
X