CASALE – Non è stato semplice ma alla fine la Novipiù Junior Casale può esultare insieme alla sua gente. I rossoblu sono riusciti a piegare Rieti 70-55, al termine di un match appassionante e sempre in bilico. Martinoni e compagni sono riusciti a prendere il largo solo nel quarto quarto. In casa Junior sono ben quattro i giocatori in doppia cifra: spicca Pinkins con 17 punti, poi ci sono Martinoni con 13, Denegri a 12 e Musso a 11. Sul fronte opposto ai reatini non sono sufficienti i 21 punti di Bobby Jones.

“Prima di tutto bisogna riconoscere che Rieti ha giocato una grande partita” ha detto a fine gara il coach casalese Mattia Ferrari “sono stati solidi e coesi e sono stati bravi a metterci in difficoltà. Il secondo punto è che in un campionato del genere bisogna passare da tutte le esperienze e vincere una partita non giocata bene, di durezza fisica e diversa dalle precedenti, venendone a capo con i giocatori che cambiano la nostra squadra che non giocano bene e con la grande energia dalla panchina e dei giovani è un buon segnale. Abbiamo dimostrato di poter portare a casa la partita di nervi e rabbia: noi dobbiamo essere contenti per la vittoria ma stare attenti ai particolari per continuare il nostro processo di crescita e miglioramento”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

Tomasini e Tinsley inaugurano la partita con le due compagini che fin da subito muovono il canestro a ripetizione dando ritmo alla partita: Pinkins prova a guidare il primo allungo rossoblu (11-6) approfittando del fatto che Rieti continua a sbattere contro il muro eretto in difesa dalla Junior. Toscano prova ad accorciare ma Martinoni realizza il canestro del 13-8 mentre Jones realizza solo uno dei tiri a disposizione dalla lunetta per poi rifarsi con una tripla; Pinkins e Gigli si rispondono a vicenda e la tripla di Valentini chiude il quarto 18-14.

Sono 5 punti consecutivi di Denegri ad aprire il secondo periodo, seguiti da una tripla di Valentini mentre Rieti continua a non trovare il canestro complice una difesa super della Novipiù che tuttavia non riesce ad approfittare appieno di questo momento in attacco. Tinsley sigla il 28-14 e coach Rossi chiama i suoi in panchina: la situazione dei reatini non si sblocca e Martinoni torna a muovere la retina. E’ Carenza il primo a trovare il fondo della retina di Rieti, seguito a ruota da Jones che prova a dare la scossa ai suoi: sul 30-20 è coach Ferrari a fermare il gioco ma al rientro è ancora Jones a smuovere la retina dei suoi. Musso insacca dai 6.75 metri e le due squadre vanno all’intervallo sul 33-25.

Il terzo quarto vede in avvio il botta e risposta tra Tomasini e Martinoni, con Rieti che prova a rimanere aggrappata alla partita, ma dall’altra parte c’è ancora Martinoni che trova il 37-30; Jones guida la rimonta e coach Ferrari richiama prontamente i suoi in panchina (37-35). Martinoni realizza dall’arco e Bonacini risponde dalla media impattando sul 40-40: Casale alza la difesa e Musso trova altri due punti seguito da Valentini ma Rieti rimane lì. Cattapan smanaccia sotto le plance e Musso vola a canestro, ma nell’altra metà campo c’è Tomasini in lunetta (2/2) per il 45-44; la Novipiù trova altri punti per mano di Cesana e il terzo quarto termina 47-44.

Cattapan e Tomasini aprono l’ultimo periodo con Rieti che rimane sempre a contatto: Denegri esalta il PalaFerraris con una tripla e poco dopo con un canestro dalla media che vale il 54-48; la Novipiù torna a farsi aggressiva in difesa e coach Rossi ferma il gioco. Alla ripresa è ancora la Junior a muovere la retina dei suoi con Cattapan mentre Pinkins vola a rimbalzo e Musso realizza dalla lunetta (60-48); Pinkins non smette di svettare sotto le plance e poi va subito a segno dalla lunga distanza seguito però da Jones. Rieti non demorde ma c’è ancora Pinkins a bruciare la retina e la partita termina 70-55.