Promozione: tracollo casalingo per Novi 1980

Pesante tracollo per la Pallacanestro Novi 1980 nel penultimo appuntamento casalingo della stagione regolare. I ragazzi di coach Gilli subiscono una netta sconfitta per mano della Nuova Pallacanestro Valenza vanificando quanto di buono fatto vedere nella vittoria su Asti. Il Palazzetto dello Sport di Viale Cichero si riempie nella serata di Domenica 16 Marzo per ospitare un incontro di fondamentale importanza in chiave playoff, vista anche la classifica del girone B quanto mai corta a 4 turni dalla post season. Valenza con il dente avvelenato dopo il match di andata gettato alle ortiche negli ultimi secondi di gioco e con un roster profondamente rinnovato con gli innesti dei casalesi Cloverio e Dian oltre che dell’esterno Barberis. Novi si presenta all’appuntamento fortemente rimaneggiata visti i forfait di Ricci e Scassillo, mentre è atteso in settimana il rientro di Gattorna. Unica nota lieta di serata il ritorno sul parquet di Guagliardo dopo l’infortunio di Cavagnolo. Locali a corto di chili e centimetri già dalla palla a due: con l’atipica coppia di lunghi Buffelli-Ferraris a lottare con la stazza degli orafi Prestifilippo e Natta. A completare il quintetto di partenza il trio Oliveri, Dario e Arbora. Valenza apre subito le danze attaccando il ferro ma Buffelli risponde dalla lunga distanza: il gioco valenzano trova punti sul post basso nei primi possessi facendo valere il maggior tasso atletico ma Novi reagisce trovando i suoi tiratori pronti dalla media distanza. Dopo 5′ di gioco Valenza con il naso avanti sul 9-11. Le prime rotazioni mettono in difficoltà la difesa novese che si perde in un bicchiere d’acqua: il playmaker ospite Gaffeo semina scompiglio portando punti ed assist ai suoi. Il break è importante e alla prima sirena Novi insegue sul 11-20. Il clima è rovente sugli spalti del palasport cittadino e la giovane coppia arbitrale sembra accusare l’incontro di cartello: Arbora, fino a quel momento il migliore dei suoi, viene sanzionato di due falli antisportivi poco comprensibili e tra lo stupore della panchina novese è costretto anzitempo sotto la doccia. Novi perde i suoi pezzi pregiati ma prova comunque a restare in partita: Mirabelli e Tett portano energia in uscita dalla panchina e il gioco da tre punti di Oliveri ricuce il gap. Il distacco rimane sotto la doppia cifra di vantaggio al riposo lungo: 26-35. Coach Gilli prova a scuotere i suoi negli spogliatoi ma al rientro sul parquet la serata si fa terribile: Valenza macina gioco e attacca con perizia la zona novese. Dian prima e Cloverio poi segnano da fuori scavando la fossa ai gialli. Il capitano Dario tenta la reazione caricandosi ancora una volta i compagni sulle spalle ma l’inerzia dell’incontro premia una concretissima Valenza. Dopo 30′ di gioco il punteggio è impietoso con il vantaggio ospite sul 35-51. L’ultimo quarto dell’incontro sottolinea le grosse difficoltà offensive della Pallacanestro Novi che priva dei suoi migliori marcatori racimola la miseria di 4 punti nella frazione. Buoni minuti in campo per il giovane Franza capace di dare buoni spunti e far ben sperare per il futuro. L’incontro scivola verso il suo termine con la delusione a segnare i volti dei locali e la sirena finale sancisce la più pesante sconfitta subita nelle ultime 3 stagioni: 39-66. Poco tempo per recuperare idee ed energie in casa vista l’impegnativa trasferta che porterà Novi a vedersela con la Pallacanestro Tortona Lunedì 24 Marzo.