L’Alessandria fermata sullo 0-0 dal Lecco. Ed Eusepi sbaglia anche un rigore
adv-226

ALESSANDRIA – Nessuna rivincita. L’Alessandria Calcio si ferma sullo 0-0 e non riesce a vendicare la sconfitta rimediata nel girone d’andata contro il Lecco. Ma soprattutto interrompe la serie di vittorie consecutive, due, dall’arrivo di Moreno Longo in panchina al posto di Angelo Gregucci. Se da una parte il pareggio tiene a distanza una diretta concorrente alla promozione, dietro di quattro punti, dall’altra non permette ai grigi di dare una svolta significativa al proprio campionato. In attesa, comunque delle gare di Come e Renate che in caso di vittoria allungherebbero ulteriormente sulla compagine mandrogna.

Una partita che poteva essere anche portata a casa dall’Alessandria Calcio che al 50′ ha beneficiato anche di un calcio di rigore. La trattenuta in area, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, di Bolzoni a Casarini viene punita con il penalty dal direttore di gara. Dagli undici metri, però, Eusepi sbaglia quello che sarebbe stato il vantaggio grigio. È l’unica vera grande occasione dell’Alessandria che per il resto è apparsa poco concreta soprattutto dalla trequarti di gioco in su, non provocando mai grossi grattacapi alla retroguardia del Lecco. La squadra di D’Agostino sfiora invece il vantaggio un paio di volte ma è bravo Pisseri, in entrambe le occasioni, a disinnescare i tiri avversari.

A questa si aggiunge anche un po’ di sfortuna come l’assenza di uno dei giocatori più attesi. Mattia Mustacchio è stato costretto a sedersi in tribuna a causa di un risentimento muscolare. Per lui comunque niente di grave e stop unicamente precauzionale in vista del derby di domenica con il Novara. Da valutare anche le condizioni di Mora, uscito infortunato sul finire del match.