Moreno Longo: “Una ingenuità ci ha impedito di fare un risultato migliore”
adv-29

GROSSETO – “Una ingenuità ha messo tutto in salita impedendoci di trovare un risultato migliore“. L’ingenuità è quella dell’espulsione di Parodi che ha portato l’Alessandria a giocare in inferiorità numerica buona parte del secondo tempo impedendo, nell’ottica di Moreno Longo, di provare poi a concretizzare al meglio la forte pressione che i grigi stavano esercitando dopo l’1-1 trovato. Grigi che erano andati in svantaggio al 25′ al termine di un contropiede. “Facendo la partita ti capita di prendere una transizione come quella del gol di Sicurella. Può capitare. Soprattutto se siamo noi a fare la partita e portare molti uomini nella metà campo avversaria“, ha aggiunto il mister.

Su un’Alessandria che lotta per il primo posto Longo ha poi chiarito: “Dobbiamo fare il meglio possibile in campionato, nessuno si nasconde. È anche vero che siamo a -11 dalla prima in classifica. Lavoriamo per una rimonta sino a quando la matematica non ci condannerà. Però vi dico che stiamo preparando con la società il futuro di questa squadra, una squadra competitiva e che possa centrare traguardi importanti molto presto“. Come già successo contro la Giana Erminio, anche contro il Grosseto Celia non ha brillato: “Viene da un mese di Covid ed è stato catapultato in campo per necessità. Il ragazzo ha grandi doti ma non ha ancora il ritmo partita. La malattia lo ha debilitato ma purtroppo, tra squalifiche e infortuni, non abbiamo avuto tempo di farlo inserire con maggiore gradualità“. Un discorso molto simile che Longo ha speso anche per Di Quinzio, rientrato anche lui dopo il contagio.

 

adv-390