Nella nona giornata del campionato Dilettanti la Novese se la vedrà in casa contro la Folgore Caratese, penultima in classifica. Una vigilia vissuta col sorriso in casa biancoceleste. Mister Banchieri, infatti, recupererà tre pedine importanti: Pernice rientra dalle due giornate di squalifica, mentre Carboni e Nanci torneranno a disposizione dopo i rispettivi guai fisici, la lunga lista degli infortunati si assottiglia così di qualche unità. “Non hanno ancora il ritmo partita ma conto di poterli utilizzare per 30/40 minuti” ha detto a Radio Gold News mister Banchieri “però in difesa non avremo Malgrati, out dopo l’espulsione molto dubbia rimediata a Rapallo. Noi comunque siamo fiduciosi di poter disputare una grande partita” ha aggiunto Banchieri. Il tecnico ha messo in guardia dalla formazione brianzola, “molto quadrata e organizzata, capace di battere anche il Rapallo.” A stemperare un po’ la tensione del match, intanto, ci ha pensato Simone Barbato. Il mimo di Zelig, venerdì si è allenato con i biancocelesti facendo divertire tutta la squadra. “Lo conosco dall’anno scorso, quando allenavo il Derthona e era già venuto a trovarci” ha ricordato il mister Banchieri “Ha fatto qualche sketch dei suoi alla fine dell’allenamento e ha rasserenato l’ambiente. Ha battuto anche un rigore ma purtroppo per lui il nostro Canalicchio lo ha parato!”

Trasferta ligure, invece, per il Derthona, impegnata contro la capolista Vado. A differenza dall’ultimo impegno di campionato, mister Scarnecchia potrà disporre di Temperino e Giglio, recuperati almeno per la panchina mentre Camussi riprenderà il suo posto al centro della difesa, ora che ha smaltito il fastidio muscolare. In mediana, però, mancherà lo squalificato Montingelli. Qualche speranza, invece, per Tignonsini, uscito dal campo domenica scorsa per una distorisione al ginocchio ma tornato in gruppo venerdì. Per lui sarà decisivo l’ultimo provino domenica mattina. “Ora non guardo ora la classifica” ha dichiarato Roberto Scarnecchia a Radio Gold News “quello che farà la differenza sarà l’attenzione e la cattiveria agonistica che sapremo esprimere in campo, cosa che non abbiamo fatto domenica contro il Valle d’Aosta. Non dobbiamo non avere paura di vincere”. 

Tutte le gare inizieranno alle 14.30 di questa domenica.