AGGIORNAMENTO ORE 17.30 L’Acqui Calcio inoltrerà ricorso contro le cinque giornate di squalifica assegnate a Russo. Secondo il referto arbitrale l’attaccante avrebbe sputato a un avversario. Versione smentita dall’entourage termale. “Riteniamo giusto che sia stato espulso per le offese che ha fatto all’avversario ma lo sputo non c’è stato. Quando stava per uscire Russo ha apostrofato con un’offesa l’avversario, sentita dal guardalinee. A quel punto l’assistente lo ha segnalato all’arbitro e lì è scattato il cartellino. Ci aspettavamo due giornate ma cinque è troppo” ha dichiarato a Radio Gold News il mister dei termali Arturo Merlo “Lui ha sbagliato ma voglio sottolineare che è stato provocato. Ha un segno evidente dei tacchetti dell’avversario sul polpaccio. Riaverlo il 12 gennaio, tra due mesi, mi sembra troppo.” 

NOTIZIA

Mano pesante del Giudice Sportivo nei confronti del giocatore dell’Acqui Calcio, Gianluigi Russo. Espulso durante l’ultima gara di campionato contro il Castellazzo, Russo dovrà stare fuori per le prossime cinque giornate. Come si legge nel referto, infatti, l’assistente arbitrale avrebbe visto il giocatore dei bianchi sputare contro un avversario, offendendolo anche in modo grave.