Un punto che non serve a nessuno quello ottenuto da Derthona e Folgore Caratese nell’ultima giornata di serie D. L’1-1 finale tra le due formazioni in crisi di risultati, però, sarà soprattutto ricordato come l’ultima panchina in bianconero di mister Raul Longhi. Dopo cinque gare, infatti, il tecnico argentino lascia. “Un distaccamento consensuale” lo ha definito il direttore sportivo tortonese Emanuele Balsamo. Al posto di Longhi si torna al passato, con Cisco Guida, mister della Juniores tortonese che già nelle prime giornate di campionato aveva condotto la squadra dopo l’esonero lampo di Stefano Guidoni e prima dell’avvento di Roberto Scarnecchia. “Visto che andremo avanti coi giovani Guida ci è sembrata la soluzione ideale” ha continuato Emanuele Balsamo “non sarà più un tecnico di transizione, con lui cercheremo di valorizzare i nostri giovani per centrale la salvezza. Altri acquisti? Servirebbero un difensore e un attaccante ma occorrono nuovi sponsor, vedremo.” La gara contro la Folgore ha visto i leoncelli andare sotto al 39esimo del primo tempo, trafitti da un colpo di testa di Perego su calcio piazzato. Nel secondo tempo i padroni di casa potrebbero affondare ma De Ruggiero si supera e Chirico non trova la porta. A rimettere le cose a posto ci pensa un difensore, Dell’Aera, ancora una volta su calcio d’angolo. “Complimenti ai ragazzi che hanno dato l’anima e il cuore” ha concluso Balsamo “per noi è un punto guadagnato.”

Nella Novese dei grandi nomi, poi, ci ha pensato ancora una volta il giovane Ponsat a regalare i primi tre punti della nuova gestione col mister Corrado Cotta. Il gol dell’attaccante biancoceleste a sei minuti dalla fine, infatti, ha messo in ginocchio il Verbania, battuto in trasferta 1-0. Esordio vincente in maglia biancoceleste per il bomber Massimo Perna che, nel primo tempo ha scaldato le mani del portiere ospite con una bella botta. Dopo il vantaggio, invece, ci ha pensato l’altro nuovo acquisto novese Tulino a conservare l’1-0 con un super intervento. “E’ stata una gara soffertissima” ha detto a Radio Gold News mister Cotta “il Verbania era in palla ma noi sotto l’aspetto nervoso abbiamo ben interpretato il match, prendendo sempre più campo col passare dei minuti. I nostri avversari erano molto aggressivi. Alla ripresa del campionato fisicamente e mentalmente saremo pronti a ricominciare, visto che avremo la possibilità di recuperare anche qualche giocatore acciaccato. I volti nuovi? Forse Perna era troppo isolato, ma ha fatto una buona gara. Tulino invece è stato sopra le righe, voleva a tutti i costi la maglia della Novese e ci sta dando grande contributo. Complimenti alla squadra che ha mantenuto sempre questo furore agonistico e la voglia di fare risultato.”